Ravioli cotechino e lenticchie

Eccomi reduce dalla mia prima pasta fatta in casa!!!
Per anni ho visto la mia mamma farla, quindi non è propriamente una grande novità per me… Però ora sono munita di una macchina dell’Imperia tutta mia (appositamente regalatami dall’Assistente Lavapiatti) e soprattutto ci ho messo tutto l’olio di gomito necessario (guardare mamma prepararla e poi mangiarla era sicuramente moooolto più comodo, ma la soddisfazione di farla da sola non ha prezzo!!!).
Per rendere la cosa più interessante, ho usato un ripieno inusuale, sfruttando i rimasugli delle feste natalizie 😉 L’idea geniale proviene dal mitico Giallozafferano!

 

Ingredienti per 4 persone
400 g di farine di grano tenero
4 uova
1 pizzico di sale
 
Ingredienti per il ripieno
1 cotechino
400 g di lenticchie
50 g di lardo di colonnata
1 scalogno
1 carota
1 rametto di rosmarino
brodo vegetale
olio evo
 
Ingredienti per la salsa
200 ml di panna fresca

 

Mettete la farina su una spianatoia, fate un foro al centro e riempitelo con le uova intere sgusciate.

 

Impastate energicamente il composto.

 

Fate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela a riposare per mezz’ora.

Mentre la pasta all’uovo riposa, fate sciogliere il lardo in un cucchiaio di olio.

 

Unite lo scalogno e la carota (tritati) ed il rosmarino e fateli soffriggere.

 

Aggiungete le lenticchie (che avrete messo a bagno 12 ore prima – per accelerare i tempi prima potete sbollentarle).

ed infine brodo sufficiente a ricoprirle. Portatele a cottura.

Fate cuocere il cotechino, privatelo della pelle e sminuzzatelo con una forchetta.

Aggiungete 4 cucchiai di lenticchie e amalgamate il tutto.

 

Stendete la pasta (lo spessore dipende dai vostri gusti, io mi fermo al 2 – non mi piace la sfoglia troppo sottile)

Adagiate sulla pasta un cucchiaino di ripieno

 

Ripiegate la pasta su se stessa.

Tagliatela (io ho usato una formina per ravioli).

 

E poi continuate così!

Portate la panna a bollore

ed aggiungete almeno tre cucchiai di lenticchie. Lasciate insaporire a fuoco basso per dieci minuti.

Cuocete la pasta e conditela con abbondante salsa!

 

P.S. Quest’anno ho approfittato dei saldi non solo per accaparrarmi un nuovo paio di stivali, ma anche per portare a casa questo MERAVIGLIOSO portavaso in ferro battuto (che sarà piaciuto giusto a me ed ad una altro paio di persone in tutta Roma visto il maxi sconto con cui lo davano via … ).

Comunque la gallina Luisa è subito diventata una dei nostri migliori amici!!! (Per nostri intendo mia e dei gatti, l’Assistente si dissocia dalla follia ormai imperante in casa nostra…)

 

6 Replies to "Ravioli cotechino e lenticchie"

  • comment-avatar
    Benedetta Marchi 15 gennaio 2012 (7:19 pm)

    Ricetta perfetta! La aggiungo subito al contest e in bocca al lupo!

  • comment-avatar
    patatenovelle 17 gennaio 2012 (11:01 am)

    Ciao Dani
    sei troppo brava! Anche io ho avuto l'imperia in regalo per natale…ehm, 3 anni fa…mai avuto il coraggio di usarla…provo a fare come te allora…senza aspettare natale prossimo.
    ps ti ho aggiunto tra i blog che seguo perchè meriti…. per un pò di "sana" pubblicità
    ciao fulvia

  • comment-avatar
    daniela 17 gennaio 2012 (1:49 pm)

    Grazie mille Fulvia, mi hai fatto arrossire ^_^

    P.S. Mi raccomando comincia ad usarla anche tu, ci sono milioni di variazioni sul tema che possiamo sperimentare *_*

  • comment-avatar
    Artù 17 gennaio 2012 (8:21 pm)

    Ma tu pensa che idea di riciclo inusuale, davvero molto note restante il ripieno dei tuoi ravioli!

    Ps. Grazie per il pensiero carino che ho lasciato oggi nel mio blog, il vostro appoggio mi ha fatto coraggio…ora scriverò

    Ps 2 ….. Fortuna che non abito a Roma se no anch io mi sarei accaparrata la gallina Luisa! É troppo carina, ma forse anche il mio consorte non l'avrebbe capita!

  • comment-avatar
    Roberta 28 gennaio 2012 (12:49 pm)

    Brava! Bell'idea i ravioli alle lenticchie!! Mi ispirano proprio! 🙂

  • comment-avatar
    Leonardo Ciampa 9 dicembre 2012 (10:45 am)

    Ricetta affascinante! Le ricette delle mamme sono le ricette più belle del mondo! In quale paesino è nata tua madre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato