Boeuf bourguignon (manzo alla borgogna)

Per inaugurare la mia chiccosissima e soprattutto COSTOSISSIMA pentola di ghisa nuova ho deciso di cimentarmi in un classico della cucina francese che corteggiavo da un pò!
Pertanto ho usato i migliori ingredienti e seguito tutti i passaggi necessari alla lettera. Per prima cosa sono andata dal miglior macellaio che conosco (ovviamente anche in questo caso il più caro …) per prendere la carne necessaria sia per il beuf sia per il brodo. Perchè ovviamente per una degna preparazione ho deciso di munirmi di un bel brodo fatto da me (vi devo confessare che non lo faccio molto spesso, il dado è meno buono ma non sempre nella vita hai 3 ore da perdere per fare il brodo …). Per il vino ho estorto ad un per nulla collaborativo Assistente una bottiglia di Bordeaux che aveva portato da uno dei suoi ultimi viaggi a Parigi (non sapete che fatica, non voleva proprio mollarla …).
Ed alla fine mi sono lanciata. Un risultato davvero divino *_* da rifare alla prima occasione!!!!!
Ingredienti per il brodo
carne di manzo (muscolo)
1 osso di manzo (possibilmente con il midollo)
3 l di acqua
1 cipolla
2 carote
1 porro
2 gambi di sedano
1 mazzetti di gambi di prezzemolo
2 foglie di alloro
pepe nero in grani
sale

 

Pelate le cipolle, la carote, pulite e tagliate il porro ed il sedano, legate i gambi del prezzemolo.
Se potete fatevi dare un bell’osso dal macellaio (dà tutto un’altro sapore!!!).
Versate l’acqua in una capiente pentola (stavolta ho esagerato ed ho usato l’acqua minerale perchè l’acqua del rubinetto qui a Roma è davvero troppo calcarea).
Unite la carne e le verdure a freddo e portate a bollore a fiamma dolce. “Bollore” è improprio, perchè il brodo deve solo sobbollire.
Fatelo cuocere per un’ora e mezza, sgrassando di tanto in tanto  la superficie. Togliete le verdure e lasciate cuocere la sola carne per un’altra ora e mezza (sempre sgrassando).
Una volta tolta la carne, se avete bisogno di un brodo molto corposo potete farlo cuocere per un’altra oretta!
Ingredienti per il beuf (4 persone)
800 g di polpa di manzo tagliata a cubetti piccoli
150 g di pacetta
1 cipolla
1 carota
500 ml di bordeaux rosso (ma va bene anche un buon chianti)
500 ml di brodo di manzo
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaio di timo
2 foglie di alloro
farina
olio evo
burro
sale
pepe16 cipolline (boretane o fresche)
brodo di carne (per le cipolle)
1 foglia di alloro
pepe nero in grani
burro
sale

400 g di champignon
burro
sale

Tagliate la pancetta a listarelle e fatela rosolare in un cucchiaio i olio per 3 minuti.
Scolate la pancetta e tenetala in caldo. Versate nel tegame la carne e fatela rosolare bene su tutti i lati nell’olio insaporito dalle pancetta. Scolatela e tenetale da parte.
Nello stesso olio aggiungete le verdure a fatele insaporire per cinque minuti.
Versate nuovamente il manzo e pancetta nella casseruola e conditeli con sale e pepe.

 

Cospargete tutto con un paio di cucchiai di farina e fate cuocere per alcuni minuti (sino a quando non si formerà una crosticina intorno ai pezzetti di carne).
A questo punto aggiungete il vino (ecco la bottiglia sottratta all’Assistente :-P)

 

e il brodo (la carne dovrà essere completamente coperta).
 Poi unite il concentrato di pomodoro e
le spezie. Alzate la fiamma e portate a bollore.

Incoperchiate le vostra bellissima pentola di ghisa e infornate a 200° gradi per due ore e mezza (la carne deve cuocere lentamente, quindi deve solo sobbollire).

Se non avete una pentola di ghisa o da forno non ci sono problemi, incoperchiate e cuocete a fiamma dolce sempre per due ore e mezza e sempre stando attenti a che la crane sobbolisca.
Mentre la carne cuoce fate fondere una noce di burro in una padella antiaderente e solota a fuoco dolce le cipolle per dieci minuti.

Poi salatele pepatele, ricopritele con il brodo, aggiungete l’alloro, e fatele cuocere a fiamma bassissima per 40 minuti (fate attenzione a non spappolarle).

 

Pulite i funghi, tagliateli in 4 parti e cuoceteli con una noce di burro per una decina di minuti.

 

Una volta cotta la carne toglietela dal forno, unite le cipolle e i funghi e fateli amalgamare a fiamma dolce per cinque minuti.

P.S. E’ arrivata la primavera!!!! Io e l’Assistente abbiamo trascorso il nostro primo pomeriggio di sole sul nostro amato terrazzo (n.d.r. quello che occupiamo su concessione dei nani, perchè il terrazzo è solo loro …  – n.d.r. la foto dei nani qui)!!!
Ovviamente con noi c’era la piccola Susina, l’unica meno spaventata da questo spazio sconosciuto (o forse l’unica tollerata dai nani, sono convinta che siano loro a decidere quale gatto possa accedere al terrazzo e quale no…)

10 Replies to "Boeuf bourguignon (manzo alla borgogna)"

  • comment-avatar
    La cucina di Esme 16 marzo 2012 (2:28 pm)

    Mai inaugurazione fu più riuscita, ti è venuto una meraviglia!
    Brava!!!!!!!!!

    • comment-avatar
      daniela 16 marzo 2012 (4:16 pm)

      Grazie grazie, dopo acerlo mangiato a casa eravamo tutti più felici!!!
      Baci

  • comment-avatar
    cristina b. 16 marzo 2012 (4:11 pm)

    e ti credo che fosse buono! hai usato degli ingredienti perfetti!!! brava, brava, brava, una degna inaugurazione per la tua nuova pentola :)))

    ps: ma chi sono questi nani???

    • comment-avatar
      daniela 16 marzo 2012 (4:19 pm)

      Casa mia è invasa da gatti e nani… I nani (delle dimensioni più disparate)sono ovunque, nelle piante, nei cassetti, sulle mensole e sul terrazzo. Lì sono in continuo aumento e hanno dichiarato una dittatura nanesca e cui noi dobbiamo sottostare 😉

  • comment-avatar
    Donaflor 16 marzo 2012 (10:20 pm)

    alla grande…questo piatto è di una bontà strepitosa! con quel sughetto quasi cremoso poi…!!
    ma che bella la pentola di ghisa per la cottura in forno!
    bravissima!

  • comment-avatar
    Simo 17 marzo 2012 (8:34 am)

    adoro gli umidi…e ti faccio i miei complimenti, ti è venuto una favola!!!!!!!!!!!
    buon sabato

  • comment-avatar
    Ombretta 19 marzo 2012 (7:41 am)

    Ma e' strepitoso ! Hai inaugurato la pentola con un super secondo … E' da far scarpetta:-) amo la primavera e vedo che anche voi due ve la godete:-) baci

  • comment-avatar
    elly 3 marzo 2013 (9:55 am)

    Te l'ho già scritto su fb… spettacolare!! Una ricetta che mi ripropongo sempre di fare anche io. Ma il tuo amico me la sgancia anche a me una bottiglia di bordeaux???

  • comment-avatar
    Leonardo Ciampa 3 marzo 2013 (1:18 pm)

    ADORIAMO la nostra casseruola a ghisa. È la pentola più fantastico del mondo. L'usiamo sempre. Attenzione, comunque, pulendola. Usiamo una spugna speciale e un detergente speciale. La marca della nostra ghisa è Le Creuset. Ce l'avete in Italia? Sai qualcosa che faccio ogni tanto? Se faccio un piatto senza molto liquido, metto la carta d'alluminio sopra la casseruola, poi il coperchio sopra quella, prima di mettere nel forno. Tutti i bei vapori rimangono dentro. AMIAMO QUESTA GHISA!!!!

Leave a reply

Your email address will not be published.