Polenta taragna con crema ai porri

Vi è mai capitato di leggere una ricetta e poi, nel corso dell’esecuzione, rendervi conto che le indicazioni date erano completamente sbagliate?
A me sino ad ora era capitato solo con i dolci, questo è stato il primo “incidente” avuto con un piatto salato! Leggendo la ricetta ho scoperto che le polenta poteva esser cotta insieme alle patate, idea questa che mi ha mandata in estasi. Solo che la ricetta era assolutamente sbagliata nelle indicazioni di esecuzione. Ora io sono corsa ai ripari in corso d’opera, ma non tutti o non sempre si rendono conto del problema in fase di esecuzione (come capita a me in caso di errata indicazione nelle ricette dolci), ed è una cosa che mi fa IMBESTIALIRE! Se si pubblica una ricetta, tanto più se la si stampa e io PAGO per leggerla, la ricetta deve essere esatta!!!!
Ok dopo questo piccolo sfogo vado a darvi la ricetta corretta della polenta taragna con crema ai porri 😛
Io ho preferito servire la polenta solidificata, per avere una migliore consistenza sul palato con la crema, ma nulla vieta se lo volete si servirla calda cosparsa di crema.

La Ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per la polenta
500 g di patate
300 g di farina per polenta taragna
50 g di burro
latte
sale

Preparazione

Bollite le patate (conservate un bicchiere di acqua di cottura) e schiacciatele. 

Rimettetele sul fuoco, aggiungete il burro e fatelo amalgamare.

 

 

Unite la farina per la polenta.

Aggiungete l’acqua di cottura delle patate e tanto latte sino a ricoprire interamente il composto.

 

Cuocete per 40 minuti. Una volta pronta fatela raffreddare e solidificare. Poco prima di servirla scaldarla in forno e poi ricoprirla con la crema di porri.

 

 

 

 

Ingredienti per la crema di porri
5 porri
150 ml di latte
150 ml di panna fresca
40 g di burro
sale

Sciogliete il butto in un tegame antiaderente.

Unite i porri affettati a rondelle e fate stufare a fuoco dolcissimo per 15 minuti. Salate.

 

Unite il latte e la panna e, alzando leggermente la fiamma, fate cuocere fino a quando non avranno raggiunto una consistenza cremosa.

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2011-2013© Daniela Vietri – All Rights Reserved

47 Replies to "Polenta taragna con crema ai porri"

  • comment-avatar
    Claudia 28 febbraio 2013 (8:15 am)

    Buonaaaa! mi piace un sacco questa ricettina, come sta bene nelle pirofiline singole…mmm…la penso per la prossima settimana! baci!
    hai ragione a imbestialirti, nessuno esige che si pubblichi solo alta cucina, anche le cose semplici e quotidiane, ma almeno procedimento e dosi corrette che cavolo!!!!

  • comment-avatar
    Ely 28 febbraio 2013 (8:17 am)

    Amica mia.. eccome se mi è capitato! E mi sono imbestialita anche io!! Ma dico, o dai una ricetta giusta, visto che io ho speso soldi ad acquistare un libro (nel mio caso) o una rivista.. o fai il favore di non divulgarla nemmeno! Che gusto ci provi? Ti senti meglio a sapere che nessuno riuscirà a farla?! Mamma mia.. manderei a scopare il mare tutti questi personaggini.. (scusa me ce l'ho ancora su con quelli del libro che mi è stato regalato: non c'è una ricetta, una.. con le dosi corrette!) La tua polentina è ottimamente presentata e con la TUA rivisitazione adesso è una ricetta come si deve. E diciamo che l'hai inventata tu. Tiè 😛 Come va cucciola? Sai che sono sempre qui, vero? TVTB

  • comment-avatar
    paneamoreceliachia 28 febbraio 2013 (8:24 am)

    ma sai che a me è capitato un paio di volte con ricette televisive! Che noia!!! Segui le indicazioni pensando che c'è gente che ne sa molto più di te e che anche se hai dei dubbi è solo perché non ne sai abbastanza, ed invece fai un patatrac e ti accorgi che se avessi fatto come pensavi veniva meglio.
    La tua polentina però è ottima. Piacerebbe un sacco a mio marito!
    alice

  • comment-avatar
    Tantocaruccia 28 febbraio 2013 (8:31 am)

    com'era già..? Prendiamoli a calci! Ecco sì, decisamente.. Con i dolci la situazione è ancora più critica..
    In ogni caso a te è venuta bene, brava Dani!
    :*

  • comment-avatar
    La cucina di Esme 28 febbraio 2013 (8:50 am)

    è capitato anche a me e la cosa mi fa incazzare parecchio ! però tu sei stata brava e te ne sei accorta! ottima la polenta e che carine le pirofile:)
    bacioni
    Alice

  • comment-avatar
    SQUISITO 28 febbraio 2013 (8:51 am)

    davvero un piattino "coccoloso"….che buono!
    bacio

  • comment-avatar
    m4ry 28 febbraio 2013 (9:05 am)

    A me è capitato una volta con i dolci..ma mi è capitato di leggere cose che non avevano molto senso…che dire..
    La tua ricetta, quella corretta…è favolosa ! Un abbraccio e un bacio 🙂

  • comment-avatar
    lalexa 28 febbraio 2013 (9:15 am)

    eccheccacchio deve essere esatta si se me la dai e te la pago!diamine.che nervi..comunque guarda Dani che il tuo tamponamento tempestivo salvaricetta mi sembra geniale!sei stata gran brava stella mia!patata e polenta…estasi completa!ti bacio forte

  • comment-avatar
    Paola 28 febbraio 2013 (9:51 am)

    Capita e pure spesso, purtroppo. E non hai idea di che schifezze ne vengono fuori, perché io poi sono pure ottusa: non è che modifico la cosa in corso d'opera, mi fido, più di loro che di me, e allora vado avanti.. E puntualmente mi ritrovo cose immangiabili e intrattabili. Tu per fortuna sei riuscita a riprendere il tutto in tempo 🙂 Brava brava, Dani 🙂

  • comment-avatar
    Valentina 28 febbraio 2013 (10:02 am)

    Ciao Dani 🙂 Capita spesso, si si… non sai quante volte mi è capitato (riviste e libri!), con i dolci e col salato… devo dire che adesso, quando seguo una ricetta, me la studio prima per benino per non avere brutte sorprese! Tu sei stata bravissima come sempre e nonostante l'imprevisto hai creato un piatto perfetto, è invitantissima! Complimenti, un abbraccio forte e buona giornata :**

  • comment-avatar
    Dolcemeringa Ombretta 28 febbraio 2013 (10:53 am)

    Certo che mi e' capitato e delle volte non me ne sono accorta subito per cui ho dovuto buttare tutto!!! non sai che nervoso!!! hai ragione le ricette dovrebbero essere testate!!!
    tu sei stata davvero brava ad accorgetene e a modificare la ricetta:) che trovo davvero molto sfiziosa!!!
    un bacione

  • comment-avatar
    stregavera 28 febbraio 2013 (11:10 am)

    Che buona la polenta!!!!! Poi hai unito tutti i miei ingredienti preferiti! Grazie! Bacio.

  • comment-avatar
    Patty Patty 28 febbraio 2013 (11:59 am)

    Tesoro… alla faccia se mi è capitato… In realtà fino ad oggi solo con i dolci (ho la presunzione di capire con i salati quando il procedimento è sbagliato) e ne ho parlato anche da me… Ma questa polenta con la crema di porri è uno spettacolo!!! Un bascio!!

  • comment-avatar
    Ely Mazzini 28 febbraio 2013 (12:44 pm)

    Ciao Dani, salvataggio riuscito alla grande, questa polenta è molto inivtante, adoro quella cremina di porri!!!!
    Bravissima!!!
    Bacioni :))

  • comment-avatar
    Susy Bello 28 febbraio 2013 (12:52 pm)

    Ho acquistato un libro di cucina con immagini bellissime, peccato che quando ho provato le ricette non corrispondessero all'immagine, che nervosoooo, volevo scrivere alla casa editrice, poi ho lasciato perdere.
    Per fortuna ci sono le cuoche come te che riescono comunque a presentare un buon piatto!!!!
    A presto Susy

  • comment-avatar
    Leonardo Ciampa 28 febbraio 2013 (12:59 pm)

    "Farina per polenta taragna" vuol dire farina di grano saraceno?

    • comment-avatar
      daniela 28 febbraio 2013 (1:49 pm)

      No Leonardo la polenta taragna è un tipo particolare di polenta, un mix tra farina di mais e di grano saraceno! Se non la trovi però usa quello di grano saraceno che va benissimo!

  • comment-avatar
    manu 28 febbraio 2013 (1:08 pm)

    E' deliziosa la crema ai porri!
    Un abbraccio
    Alla prossima

  • comment-avatar
    Serena 28 febbraio 2013 (1:20 pm)

    Oddio, ma, scusa, fammi capire: la ricetta ti diceva di mettere nella stessa pentola, insieme, patate crude e polenta? Ma non è che si riferiva alla polenta non istantanea? Perché in quel caso, forse, aggiungendo un po' più di acqua, magari le patate in 50 minuti cuociono, non so…
    Beh, comunque il risultato, malgrado tu abbia dovuto correre ai ripari, sembra più che gustoso!

    • comment-avatar
      daniela 28 febbraio 2013 (1:59 pm)

      La ricetta mi diceva di bollire le patate, mantecarle con il burro e poi aggiungere la farina di polenta e un pò di acqua di cottura e far andare per 5 minuti. Negli ingredienti specificava "farina di polenta" (con quindi assoluta esclusione di quella istantanea, o almeno io l'ho escluda perchè se leggo farina non credo si riferiscano a quella istantanea). Devo dirti la verità io non sono praticissima con la polenta, quindi nel mio mondo immaginario pensavo che ci volessero 5 minuti… Resami conto che la cosa era impossibile e che per la cottura ci voleva almeno un'altra mezz'ora ho aggiunto il latte. Ma sinceramente ero molto titubante sul risultato… ho tentato per non buttare via tutto e mi è andata bene!

    • comment-avatar
      Leonardo Ciampa 28 febbraio 2013 (2:45 pm)

      Dani, anch'io sono neofita della polenta. Ma adoro prepararla — specialmente col SEMOLINO! Il segreto della polenta, secondo me, è qualcosa che quasi tutti i ricettari tranne quelle della Lidia omettono: aggiungere del burro all'acqua (anticamente, lo strutto). Quando la polenta si tira pulitamente dai lati della pentola, è pronta. Essendo un popolo montanaro, gli irpini facevano spesso la polenta. Per dartene un esempio: 'a menesta maretata gli avellinesi e i napoletani fanno nello stessissimo modo, tranne UNA differenza sola: a Napoli si mette sopra la pasta; in Avellino si mette sopra la pizza jonna — cioè, la polenta.

  • comment-avatar
    Fr@ 28 febbraio 2013 (1:23 pm)

    Sei stata brava a rimediare, io non so se ci sarei riuscita.
    Mi attira molto l'idea della polenta con le patate, per non parlare della crema di porri.
    La proverò.

  • comment-avatar
    Dana Ruby 28 febbraio 2013 (3:55 pm)

    Anche a me capita spesso di accorgermi delle inesattezze in una ricetta…è molto antipatico dover correggere e perdere la fiducia in un cuoco o una collana che piaceva, ma capita purtroppo. Te la sei cavata molto bene visto il risultato, io non sono molto pratica con la polenta, non la preparo quasi mai, la tua sembra proprio deliziosa, un abbraccio!

  • comment-avatar
    Caterina 28 febbraio 2013 (4:18 pm)

    Dani quanto ti capisco….a me è capitato diverse volte e non sai che rabbia, fortunatamente tu sei riuscita a correre ai ripari…bravissima…un forte abbraccio

  • comment-avatar
    Roberta 28 febbraio 2013 (4:32 pm)

    Tutto è bene quel che finisce bene, e questa bella polenta ne è la prova, certo però che certi libri andrebbero tirati in testa a chi li scrive, anche perchè una come te, esperta, se la cava, ma una che non sa da dove cominciare magari si sente pure negata!
    Un bacio!

  • comment-avatar
    Chiara Setti 28 febbraio 2013 (5:34 pm)

    Ma dov'era questa ricetta? Su una rivista? Comunque se stata bravissima e hai ottenuto lo stesso un ottimo risultato!! 😉 un bacione

  • comment-avatar
    Michela 28 febbraio 2013 (5:47 pm)

    Mamma mia quanto adoro i porri, Dani!! *___*
    Le ricette succede spesso che abbiano degli errori, poi ci si fa la mano. MI pare tu te la sia cavata benissimo :)))
    Un bacione

  • comment-avatar
    elenuccia 28 febbraio 2013 (5:55 pm)

    Si hai ragione trovo veramente scorrettissimo che si pubblichino delle ricette sbagliate. Mi auguro che sia stato un errore in fase di stampa…
    Non ho mai mangiato la polenta taragna. Ma la farina si trova al super? non l'hp mai vista..

    • comment-avatar
      daniela 28 febbraio 2013 (8:39 pm)

      In effetti io l'ho comprata in un negozio molto fornito, diciamo più della media. Però l'ho vista all'Auchan! 😀

  • comment-avatar
    in cucina con lety 28 febbraio 2013 (6:12 pm)

    sei stata bravissima nonostante l'errore,io non amo molto la polenta ma la tua la mangerei molto volentieri…l'impiattamento è eccezionale ^_^

  • comment-avatar
    Andrea 28 febbraio 2013 (6:37 pm)

    Più che ricette sbagliate, a me capita sovente di trovare ricette molto vaghe o talvolta incomplete. Inoltre molto spesso si danno per scontate molte cose che per chi ha poca pratica in cucina non lo sono affatto. Queste ricette io neanche le considero! Buona serata

  • comment-avatar
    Giovanna 28 febbraio 2013 (6:48 pm)

    ….fa arrabbiare si. Tu però hai rimediato egregiamente. Il tuo piatto è molto molto invitante e goloso.
    Un bacione

  • comment-avatar
    Natural Photography 28 febbraio 2013 (7:38 pm)

    mmm… che buona!!!!bisogna provare subito

  • comment-avatar
    I SOGNI DI CLAUDETTE 28 febbraio 2013 (10:36 pm)

    golosa golosa….. e ben presentata. ciao ciao da claudette

  • comment-avatar
    Anna 1 marzo 2013 (2:19 pm)

    bellissima ricetta e bellissimo blog! ti seguo!
    se ti va, passa da me, mi farebbe davvero piacere!

    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

  • comment-avatar
    Lory B. 1 marzo 2013 (2:28 pm)

    Sì, hai ragione, capita troppo spesso!!!! Se hai esperienza fiuti l'errore, ma non è assolutamente corretto pubblicare ricette farlocche!!!
    Sei stata bravissima, hai rimediato alla grande!!!
    Un bacione!!!!

  • comment-avatar
    ELENA 1 marzo 2013 (2:44 pm)

    odio le ricette sbagliate, quante figuracce e una l'ho fatta l'altro sabato con una torta!!! ma questa polenta mi stuzzica tantissimo e voglio provarla

  • comment-avatar
    sississima 1 marzo 2013 (4:13 pm)

    mai mangiato la polenta taragna, mi dicono sia squisita, un abbraccio SILVIA

  • comment-avatar
    Tina/Dulcis in fundo 1 marzo 2013 (7:59 pm)

    tesoro,questa ricetta tua è meravigliosamente deliziosa….bravissima a rimediare il tutto…baciutzi:)

  • comment-avatar
    sabry 2 marzo 2013 (7:48 am)

    La polenta taragna la conosco bene ma mai con le patate, interessante

  • comment-avatar
    Emanuela - Pane, burro e alici 2 marzo 2013 (9:48 am)

    Si, purtroppo capita spesso! A volte le ricette presentano errori assurdi!
    ma tu sei stata davvero brava a recuperare: che delizia hai preparato! 🙂
    Un abbraccio!!!

  • comment-avatar
    Lyla 3 marzo 2013 (9:55 am)

    Non posso dire altro se non: meraviglia! Mi sento già coccolata all'idea di assaggiare questo piatto! Buona domenica!

  • comment-avatar
    Valeria Pasetto 3 marzo 2013 (5:48 pm)

    SECONDO GIVEAWAY SUL NOSTRO BLOG.. sarebbe un immenso piacere averti tra i partecipanti al nostro concorso!
    a presto, Staff di Cà Versa

  • comment-avatar
    Tiziana M 3 marzo 2013 (8:13 pm)

    ma tu pensa, a me non è mai capitato di leggere ricette così sbagliate, a volte magari son poco chiare e devo un po interpretare, ad es. secondo me le ricette di un magnifico e famosissimo pasticcere sono fantastiche ma spiegate in modo troppo poco dettagliato, in ogni caso sei riuscita a rimediare e fare un'ottimo piattino.. sai che mi piace proprio questa polenta con le patate.. e la cremina sopra poi… baci baci baci

  • comment-avatar
    Valentina 3 marzo 2013 (8:14 pm)

    mi è successo + volte con i dolci, mai coi salati!

  • comment-avatar
    Donaflor 3 marzo 2013 (8:52 pm)

    e certo che capita…ma tu sei stata bravissima a rimediare!
    la polenta è da una vita che non la preparo…mi hai dato una bella idea!
    bacioni

  • comment-avatar
    ristorante brescia 25 luglio 2013 (3:40 am)

    vado spesso in ristorante brescia per questo piatto. È buono. Grazie mille

Leave a reply

Your email address will not be published.