Orzotto alla crema di zucca e nocciole

Oggi vi propongo un comfot food: orzotto alla crema di zucca e nocciole.

Penso di avervi già detto tante volte che AMO la zucca! E’ così versatile e sempre ottima sia nei primi che nei secondi, per non parlare dei dolci!
Questo è stato un esperimento estemporaneo ben riuscito!

La Ricetta

 Ingredienti

Ingredienti per la crema di zucca
400 g di polpa di zucca
1 scalogno
50 ml di latte
1 patata
olio evo
sale

Procedimento

1. Soffriggete lo scalogno in un cucchiaio di olio.

2.Unite la zucca tagliata a pezzetti e fate insaporire.

3. Aggiungete il latte e fate cuocere a fiamma dolcissima per 10 minuti (o fino a quando la zucca non sarà morbida).

 

4. Aggiungete la patata bollita a tagliata a tocchetti, salate e frullate il tutto.

 

5. Infine unite la panna acida (*) e fate amalgamare.

(*) Se non avete la panna acida a disposizione potete prepararla voi aggiungendo a 250 ml di panna fresca il succo di mezzo limone e poi mettendola a riposare per un’oretta su una fonte di calore (tipo un termosifone). In ogni caso andrà bene anche la panna fresca normale.

Ingredienti per l’orzotto
320 g di orzo perlato
1/2 cipolla
brodo vegetale
50 g di nocciole
olio evo
sale

1. Affettate la cipolla e fatela soffriggere a fiamma dolce per 5 minuti.


2.Unite l’orzo e fatelo tostare a fiamma viva per un paio di minuti.

 

3. Aggiungete un mestolo di brodo (per la ricetta del brodo vegetale vedi qui)  alla volta e portate a cottura (ci vorranno 25 minuti più o meno).

4. A metà cottura unite la crema di zucca.

Servita cospargendo con una manciata di nocciole che avrete fatto tostare in un padellino antiaderente senza olio e che avrete sminuzzato grossolanamente.

Libri

Non lo direste mai ma nonostante le cure richiste dal mio Riccardo riesco a leggere. L’allattamento ti blocca per un ora alla volta su un divano… la lettura è l’unica alternativa all’abbrutimento 😛

“La famiglia Fang” di Kevin Wilson

 

Come si evince dal titolo il libro racconta la storia della famiglia Fang. Iconiugi Fang, Caleb e Camille, hanno consacrato la propria vita all’arte. Ma la loro è una tipologia di arte molto particolare,costituita da performance volte a creare caos e stimolare le reazioni spontanee di spettatori ignari. La nascita dei figli non modificherà in alcun modo le abitudini di vita e le aspirazioni dei coniugi i quali,anzi, coinvolgeranno attivamente i bambini nelle proprie attività artistiche. E questo, ovviamente, non potrà non influire sui fratelli Annie e Buster rendendoli apparentemente instabili.Ma proprio nel momento più critico della propria vita i giovani Fang riusciranno a trovare nelle folli esperienze imposte loro dai genitori la forza per ricostruire il proprio futuro.Il libro è scritto bene e ho trovato interessante la scelta di un finale positivo rispetto ad una tematica (l’influenza dei genitori sui figli) rispetto alla quale di solito, in maniera superficiale, si tende ad eticchetare come necessariamente negativa un esperienza di vita instabile, o comunque non rispondente ai canoni standardizzati di “famiglia”.

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

25 Replies to "Orzotto alla crema di zucca e nocciole"

  • comment-avatar
    Ely Mazzini 13 gennaio 2014 (11:54 am)

    Mmmmm vorrei averla qui ora quella bella scodellina di orzotto alla crema di zucca, anch'io l'adoro e l'aggiunta delle nocciole mi piace molto!!! Brava Dani, bella ricetta!!!
    Buon inizio settimana e un baciotto a Riccardo…

  • comment-avatar
    Patty Patty 13 gennaio 2014 (12:04 pm)

    Il peggio verrà dopo! Quando sono nate le mie bambine ho letto tanto (grazie all'allattamento…) poi hanno cominciato a muoversi di più e a reclamare la mia presenza SEMPRE! Buonissimo questo orzotto, bello caldo caldo! Un bascione al picciotto!

  • comment-avatar
    Valentina 13 gennaio 2014 (12:39 pm)

    Daniiiii <3 E' vero, la zucca è fantastica, sia in versione salata che dolce! Questo orzotto deve essere buonissimo, mi piace molto e approvo il tocco crunch dato dalle nocciole! Bravissima 🙂 Ottima idea quella di leggere durante l'allattamento! 😉 Un forte abbraccio e un bacino a Riccardo <3

  • comment-avatar
    Francesca P. 13 gennaio 2014 (1:12 pm)

    Dani, oggi siamo entrambe vestite di arancione, ehehe! Vedrai quante belle vellutate preparerai presto anche per Riccardo! Imparerà ad amare i colori e i cibi genuini, oltre ai tuoi dolci… 🙂

  • comment-avatar
    Fr@ 13 gennaio 2014 (2:01 pm)

    A chi lo dici… Amo molto la zucca. L'accostamento con l'orzo mi piace.
    Trasmetterai con il latte anche il piacere della lettura. 🙂

  • comment-avatar
    Lory B. 13 gennaio 2014 (2:14 pm)

    Ma che bella idea, ho ancora parecchie zucche, proverò sicuramente la tua ricetta!!!!
    Un bacione cara, buona settimana!!!

  • comment-avatar
    elenuccia 13 gennaio 2014 (2:24 pm)

    Sai che ho preparato una cosa simile poco tempo fa ma con il riso al posto dell'orzo? sperimenterò anche la tua versione

  • comment-avatar
    Susy Bello 13 gennaio 2014 (2:33 pm)

    Questa ricettina così sana potrebbe essere una futura pappa per il tuo piccoletto, a parte le nocciole…. che invece io mangio molto volentieri!
    Una buona giornata Susy

  • comment-avatar
    LisaG 13 gennaio 2014 (3:15 pm)

    Sfondi una porta aperta con me, w la zucca e w le creme !!!!! Anch'io ne ho fatta una con le nocciole l'altro giorno, ma non di zucca !!!!! La tua dev'essere proprio buonissima. la provo di sicuro, sono secoli che non faccio l'orzo.
    Un bacione anche a Riccardo

  • comment-avatar
    SeV a colazione 13 gennaio 2014 (4:49 pm)

    Anche io la adoro e le ricette non sono mai troppo!
    Ci siamo unite ai tuoi lettori, se ti va di passare da noi ci trovi qui:
    http://www.sevacolazione.blogspot.it
    V

  • comment-avatar
    Semplicemente Lalla 13 gennaio 2014 (5:05 pm)

    Adoro la zucca anche io ed è davvero tanto però che non la cucino. e l'accoppiata con l'orzo mi piace da matti.
    A Riccardo piace ;-)?
    ciao tesori :*

  • comment-avatar
    Andrea 13 gennaio 2014 (5:57 pm)

    Ciao Dani, tutto bene? Io non ho nulla contro la zucca, però non la mangio mai semplicemente perché a casa mia non si mangiava mai! Però questa ricetta mi stuzzica parecchio…, magari la faccio quando viene il solito vegetariano, così l'assaggio anch'io! Un abbraccio

  • comment-avatar
    Ileana Pavone 13 gennaio 2014 (7:02 pm)

    Con questo piatto mi fai troppo felice Dani! Tanti bacetti a te, Riccardo e ai gatti 😀

  • comment-avatar
    m4ry 14 gennaio 2014 (6:54 am)

    Ma buongiorno…riposato bene ? Le occhiaie che fanno ?? 😉
    Dani cara, questo orzotto ha dei colori meravigliosi…e secondo me il sapore dev'essere ancora meglio ! Ti abbraccio :*

  • comment-avatar
    Babe - La Cucina di Babe 14 gennaio 2014 (9:47 am)

    Oh gioia bella. Sai che questa ricetta mi garba assai?
    Ho il trip di zuppe e creme in questo periodo…
    Un bacino a tutta la famiglia

  • comment-avatar
    Kappa in cucina 14 gennaio 2014 (10:00 am)

    Tesoro mio ma che zuppa favolosa!!! sei una mamma bellissima!!! baci amica!

  • comment-avatar
    La cucina di Esme 14 gennaio 2014 (1:25 pm)

    Le cose così non vanno! Questa è una rimostranza ufficiale da parte mia e di mia figlia Sara.
    Perchè nessuna foto di Riccardo?
    Devi sapere che da quando è nato il piccolo io ti seguo come sempre ma hai un'altra follower silenziosa che non commenta , ma segue il tuo blog…non per le ricette ma per le foto del piccolo 🙂
    per cui …deliziosa la zuppa mi piace tanto l'idea delle nocciole ma….Sara ti tiene il muso!
    bacioni a Riccardo e un mega abbraccio a te
    Alice

  • comment-avatar
    Emanuela - Pane, burro e alici 15 gennaio 2014 (10:56 am)

    Orzo, zucca nocciole…io non mi sposto più da qui! 🙂
    Un bacione!

  • comment-avatar
    Mila 15 gennaio 2014 (11:02 am)

    Idem con patate!!! Adoro la zucca e molto invitante anche questa ricetta
    Buona giornata (qui come al solito foschia!!!)

  • comment-avatar
    Roberta Morasco 15 gennaio 2014 (12:59 pm)

    Beh che dirti??? Amo tanto anch'io la zucca e pure le nocciole che hai messo sopra! Uso molto spesso anch'io la frutta secca nei piatti salati, primi, secondi, contorni…mi piace davvero tanto sentire il croccantino 😉
    Ti mando un abbraccio Dani e un bacino al tuo piccolino meraviglioso! <3

  • comment-avatar
    Simo 15 gennaio 2014 (2:08 pm)

    interessante davvero questo post, dall'invitantissimo orzotto alla lettura….segno, segno!
    …e un bacino al piccolo tesoro

  • comment-avatar
    Meggy 17 gennaio 2014 (10:23 am)

    … difficile non amare la zucca e difficile non amare questo primo piatto goloso, sano e scalda cuore!Mi piace da morire!Buuon we 🙂

  • comment-avatar
    Enrica - Vado...in CUCINA 17 gennaio 2014 (4:39 pm)

    ciao, i miei figli me l'hanno regalato per natale questo libro e ancora non ci ho messo mano, ma presto sarà mio. la è anche una delle mie verdure preferite e la tua preparazione è davvero gustosa

  • comment-avatar
    Chiarapassion 17 gennaio 2014 (10:26 pm)

    Amo la zucca e mi piace tantissimo l'idea delle nocciole, te la copio subito alla prossima zuppa <3
    un bacino a te e al piccolo di casa che è sempre più bello

  • comment-avatar
    Tantocaruccia 18 gennaio 2014 (5:36 pm)

    Anche a me piace molto la zucca.. bella idea Dani! Quanto tempo che non passo di qui.. Comunque grazie di tutto amica:)
    Un bacio grandissimo:*

Leave a reply

Your email address will not be published.