Lonza di maiale al cognac e pancetta con purè di mele

Oggi vi propongo un secondo velocissimo da preparare: lonza di maiale al cognac e pancetta con purè di mele.

Nonostante ami tantissimo gli animali e abbia più volte tentato di diventare vegetariana devo confessare che purtroppo non ci sono mai riuscita.
Sono però una carnivora strana ed illogica… Mangio i poveri maialini, le povere mucche e i poveri polli, ma poi non riesco proprio a mangiare il coniglio, l’agnello, il capretto.  Allo stesso tempo credo che un consumo di carne consapevole sia la miglior soluzione.
Cerco di mangiare la carne solo 1 o 2 volte alla settimana, senza esagerare. L’eccessivo consumo di carne da parte di tutti ha portato agli allevamenti intensivi e alla perdita di qualunque forma di rispetto verso gli animali. Da sempre si mangia la carne, ma di sicuro in passato la maggiore difficoltà nelle reperibilità dei prodotti portava ad un maggiore rispetto per gli stessi
Quindi la mangio ma cerco di non esagerare.
Vi propongo una ricettina semplice e veloce. L’accostamento con le mele è un classico intramontabile.

La Ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per la carne
400 g di lonza di maiale
150 g di pancetta
rosmarino
1 bicchierino di cognac
20 g di burro
olio evo
sale
pepe

Preparazione

1. Tagliate la pancetta a cubetti e fatela saltare un paio di minuti nei 20 g di burro ed un cucchiaio di olio.  Poi scolatela e tenetela in caldo.
2. Nello stesso fondo di cottura rosolate la carne per un paio di minuti da entrambi i lati.
3. Sfumate con il cognac.
4. Salate, pepate abbondantemente, unite di nuovo la pancetta, il rosmarino e cuocete per 12 minuti circa.
 
Ingredienti per il purè
300 g di mele renette
1/2 cipolla
70 g di burro
sale
1. Soffriggete la cipolla affettata in 20 g di burro.
2. Unite un filo di acqua e le mele tagliate a tocchetti e cuocete sino a quando le mele non si saranno ammorbidite (poco meno di 10 minuti a fiamma dolce).
3. Frullate tutto con un miniprimer.
4. Mantecate con il burro rimasto.

 

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

18 Replies to "Lonza di maiale al cognac e pancetta con purè di mele"

  • comment-avatar
    Fr@ 31 marzo 2014 (1:52 pm)

    Concordo molto con ciò che hai scritto sul consumo della carne.
    Trovo che cucinato così il maiale sia molto buono. Così come abbinato con le mele.

  • comment-avatar
    Silvia 31 marzo 2014 (1:55 pm)

    La penso come te sul consumo di carne e, proprio come te, purtroppo anche io continuo a mangiare pollo, maiale e manzo ma niente agnello, capretto, vitello, coniglio e cavallo. Naturalmente a livello di sofferenza animale sbagliamo comunque, ma facciamo quello che possiamo… sarebbe doveroso tornare ai tempi in cui la carne era solo un lusso, per il quale anche gli animali stessi venivano rispettati e trattati bene!

  • comment-avatar
    Emanuela - Pane, burro e alici 31 marzo 2014 (2:26 pm)

    Anche io non sono vegetariana, purtroppo! Mangio poca carne ma la mangio!
    E il tuo piatto devo dire che lo mangerei anche subito! 🙂
    Un bacione!

  • comment-avatar
    Claudia Pane 31 marzo 2014 (5:32 pm)

    Ahah la penso esattamente come te! Un pò di tempo fa ho accompagnato mia madre dal macellaio… le serviva il coniglio, e ho sofferto a vedere il macellaio che maneggiava quel povero animaletto. Che però non è diverso da pollo, tacchino e manzo di cui sono dipendente! Detto ciò, questo piatto mi sembra davvero buonissimo.. ottima ricetta, è da fare!!
    A presto 🙂

  • comment-avatar
    Claudia 31 marzo 2014 (8:26 pm)

    Sul discorso della carne sono d'accordo.. credo la cosa importante sia un consumo consapevole.. Il porco con le mele comunque è qualcosa di meraviglioso 🙂
    :*

  • comment-avatar
    Lalla 31 marzo 2014 (8:43 pm)

    Concordo con le tue riflessioni sulla carne anche se mi devo scontrare con un figlio che mangerebbe solo quella e…non basta mai.
    Sei una delle poche persone a cui vedo cucinare la carne di maiale…molti la ritengono stoppacciosa ed invece cotta giusta è tenera e se poi accompagnata con una cremina come questa ….ne vado matta !
    PS: dove hai messo Riccardo ? mi è mancato ;-).

  • comment-avatar
    Cinzia 31 marzo 2014 (10:01 pm)

    Bellissima ricetta l'abbinamento ci sta' da Dio….buon settimana

  • comment-avatar
    Limp de Patio 1 aprile 2014 (12:21 am)

    Delizia per palati fini.

  • comment-avatar
    Stefania Benedetti 1 aprile 2014 (6:24 am)

    Anche io ho gli stessi tuoi scrupoli verso la carne e anche gli stessi sentimenti verso alcuni animali. Laq ricetta è una delizia, sì l'accodtamento sarà pure un classico ma in questa maniera hai trasformato coppia maiale-mele in qualcosa di gran classe. Bravissima Dani.

    Dato che ci sono volevo invitarti al fruits party che sto facendo con Michela la casa di artù, non è un vero e proprio contest anche se ci sarà un premiuzzo, ma è una raccolta di ricette con frutta e/o fiori edibili se ti va di partecipare puoi mettere le ricette salate come questa da Michela http://lacasadi-artu.blogspot.it/2014/03/sfrutta-la-primavera-il-nuovo-fruits.html e quelle dolci da me http://nuvoledifarina.blogspot.it/2014/03/sfrutta-la-primavera-il-nuovo-fruits.html Baciotto

  • comment-avatar
    Paola 1 aprile 2014 (8:18 am)

    Dani, mi rivedo in tutto quello che dici. Non amo la carne, ma non riesco (e nemmeno mi sfiora l'idea) a diventare vegetariana. Trovo che gli estremismi, in qualsiasi caso, non facciano bene, ma cerco di mantenermi sui dettami della dieta mediterranea, quella che Ancel Keys scovò nel Cilento 🙂 Quindi poca, pochissima carne. Tra l'altro quelle poche volte che la preparo nemmeno ho delle belle idee, perché non mi piace. Ben venga quindi questa ricettina 🙂 Mi piace molto. E poi maiale e mele si sa che sono un'accoppiata vincente 🙂
    Bacetti ai micetti e al cucciolino 🙂

  • comment-avatar
    Cuoca tra le Nuvole 1 aprile 2014 (8:35 am)

    Sono d'accordo con quello che dici. A mio parere non c'è nulla di male ad essere onnivori, d'altra parte la natura ci ha creati così. Giusto è però consumare con intelligenza ciascun prodotto, il che fa benissimo anche alla salute.
    Io non mangio praticamente mai il maiale, per il semplice fatto che non mi piace molto, ma quando lo cucini tu lo trovo appetitoso grazie agli abbinamenti che fai.
    Un bacione e guarisci presto!

  • comment-avatar
    Patty Patty 1 aprile 2014 (8:37 am)

    Dani io invece sono proprio cannibale!! Mangio carne un paio di volte a settimana più per un fatto di dieta che per un fatto di gusto…. la mangerei tutti i giorni, pure cruda. Il povero agnello mi piace tanto da vivo che da morto… mi dispiace, che devo fa? Non mangio coniglio perchè non mi piace, altrimenti farei scappare pure loro… ma il maiale con le mele è quello che è, io l'adoro! un bacsione!

  • comment-avatar
    marty90 1 aprile 2014 (10:02 am)

    ciaoo..che bel blog complimenti…ti seguo volentieriiii…
    passa da me se ti fa piacere…un bacio grande
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/

  • comment-avatar
    m4ry 1 aprile 2014 (2:45 pm)

    Anche a me capita spesso di pensare all'idea di diventare vegetariana, ma anche io, come te, non ci riesco. Eppure mangio davvero poca carne..e solo certi tipi. Credo che come in tutte le cose, debba essere il buonsenso a regnare. Bellissima ricetta…adoro le mele in abbinamento alla carne di maiale. Un bacino bella bimba 😛

  • comment-avatar
    Francesca P. 1 aprile 2014 (6:28 pm)

    Dani, ma siamo uguali! Niente coniglio nè agnello, non ci riesco… il mio peluche preferito che ha la mia età è una pecora, ho detto tutto…
    Il purè di mele lo devo assolutamente fare, ci credi che non ci avevo mai pensato? Ecco a cosa servono le amiche cuoche… 😀

  • comment-avatar
    una pinguina in cucina 1 aprile 2014 (7:01 pm)

    Pure io la penso così…mi piacerebbe essere vegetariana…ma ai salumi, ad esempio….non so dire di no! Buona la ricetta!!

  • comment-avatar
    sississima 3 aprile 2014 (5:16 pm)

    Daniela anche io ragiono come te, alcuni animali mi fanno troppa pena per essere mangiati (quelli che tu hai citato) perchè li associo ad animali da compagnia al pari del cane e del gatto, quindi non li potrei mangiare, per me è una forma di rispetto verso di loro, se vogliamo dire così. Ho visto tante volte servizi in TV sugli allevamenti intensivi di altri tipi di animali che, come te, mangio e sono pienamente d'accordo che la carne va consumata con moderazione (io la mangio 2 volte a settimana, 1 volta carne bianca e l'altra carne bovina). Non ho mai abbinato le mele alla carne ma proprio per questo la ricetta mi stuzzica l'appetito! Un abbraccio SILVIA

  • comment-avatar
    La cucina di Esme 5 aprile 2014 (6:48 pm)

    Anche io come te mangio carne solo due volte a settimana e solo bianca ( ma niente coniglio capretto e assolutamente niente cacciaggione) questa ricetta è deliziosa e va di filato nel menù della prossima settimana!
    baci
    Alice

Leave a reply

Your email address will not be published.