Pici con crema di fave pecorino e zafferano

Oggi vi propongo una ricetta di stagione saporitissima: pici con crema di fave e pecorino.

La settimana scorsa il mio fruttivendolo di fiducia, in vista del primo maggio, ha portato del pecorino  romano speciale stagionato 24 mesi.
Non vi ho mai raccontato della grande stima che nutro per il suddetto fruttivendolo che ha un meraviglioso banco al mercato vicino casa mia. E’ molto attento alla qualità e la sua merce viene esclusivamente da produttori di sua diretta conoscenza, molti dei quali parenti che hanno coltivazioni a Viterbo. E’ sempre un piacere parlare con lui e raccontargli le ricette che mi frullano in testa.
Come prevedibile il formaggio era buonissimo e così ho pensato ad un modo alternativo per unire le fave ed il pecorino. Ne ho anche approfittato per fare i pici (la ricetta è quella di Patty ) che sono sempre gustosi ma molto più leggeri della pasta all’uovo.

La Ricetta

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per i pici
300 g di farina 00
150 g di farina di semola
3 cucchiai di olio evo
200 ml di acqua
1 pizzico di sale
 
Procedimento
1. Mescolate le due farine e poi disponetele su una spianatoia formando la tipica fontana.
2. Versate l’olio ed aiutandovi con una forchetta cominciate ad amalgamarlo con la farina. Unite poi l’acqua ma un po’ alla volta, non dovete usarla necessariamente tutta, smettete quando l’impasto prenderà corpo.

3. Lavorate energicamente l’impasto per una decina di minuti (una faticaccia…). Vi renderete conto del cambio progressivo di consistenza, quando l’impasto diventerà omogeneo e morbido sarà pronto.

4. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e fate riposare una mezz’ora.



5. Una volta trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto ed aiutandovi con un mattarello stendetelo. Dovrà avere uno spessore di circa 1 cm.

6. Tagliate l’impasto a strisce di un paio di cm.

7. Con le mani arrotolate ciascuna striscia sino a formare una specie di lungo spaghetto, anche se lo spessore dovrà essere maggiore di quello degli spaghetti, diciamo simile ai bucatini (non più grandi perchè poi la pasta crescerà in cottura).

8. Continuate sino ad esaurire la pasta. Se non la adoperate subito conservatela in frigo coperta da fogli di carta assorbente.

Ingredienti per la crema
600 g di fave
1 bustina di zafferano
1/2 cipolla
brodo vegetale
80 g di pecorino
olio evo

1. Per prima cosa sgranate le fave.

2. Se le fave sono particolarmente tenere (come nel mio caso) potete tranquillamente privarle della pelle esterna con le mani, altrimenti passatele per 5 minuti in acqua bollente e poi sbucciatele.

 

3. Soffriggete la cipolla tritata in un cucchiaio di olio.4. Unite le fave e fatele insaporire.

5. Aggiungete un mestolo di brodo e cuocete a fiamma media per cinque minuti.

 
 

7.  Sciogliete lo zafferano in un mestolo di brodo e unitelo alle fave. Portate a cottura (ci vorranno altri dieci minuti, se si asciugano troppo aggiungete altro brodo).

8. Frullate il tutto. Se (come nel caso di mio marito) non amate il sapore troppo forte delle fave cotte aggiungete un cucchiaio di panna fresca. Completate amalgamando il pecorino.

 

Cuocete i pici e conditeli con la crema di fave, usando un po’ di acqua di cottura della pasta per mantecare.

 

 

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

 

No Replies to "Pici con crema di fave pecorino e zafferano"

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato