Coda alla vaccinara

Oggi vi propongo un classico della cucina romana: la coda alla vaccinara.

Ai romani doc piace tantissimo. Io da brava emigrante campana all’inizio ero un po’ restia ad assaggiarla… diciamoci la verità mi sono sottratta almeno in tre occasioni prima di decidermi. La mia ritrosità era però assolutamente ingiustificata perchè vi assicuro che la coda è deliziosa!!! La carne diventa tenerissima e si scioglie letteralmente in bocca, il sugo per certi versi è in grado di battere in sapore il ragù!

Prepararla è semplicissimo, basta solo avere pazienza e tempo. Per il resto la coda farà da se sprigionando il suo sapore.

La Ricetta

coda alla vaccinara ricetta

 Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

500 g di coda di vitellone*

1 cipolla

2 carote

1 costa di sedano

400 ml di passata di pomodoro**

1/2 bicchiere di vino bianco

olio evo

sale

pepe

Preparazione

 1. Tritate finemente cipolla carota e sedano. Versate un cucchiaio di olio in un tegame e cominciate a stufare la cipolla dolcemente (cioè cuocetela a fiamma dolcissima per 10 minuti, la cipolla dovrà ammorbidirsi e MAI bruciarsi). Unite poi le carote e cuocetele sempre a fiamma dolcissima per tre minuti, infine il sedano che cuocerete sempre per tre minuti.

2. Unite la coda tagliata a pezzetti, alzate la fiamma e rosolatela per bene.

3. Sfumate con il vino bianco.

4. Coprite tutto con il pomodoro e cuocete a fiamma dolce per due ore. Aggiungete un po’ di acqua quando il sugo si restringe troppo. Aggiustate di sale e pepe.

 

coda vaccinara

* Se non gradite un sapore troppo forte potete sbollentare la coda per 3/5 minuti in acqua bollente con sedano e carota e poi procedere come da ricetta. Se invece preferite usare la coda di vitello i tempi di cottura si riducono e basteranno 50 minuti.

** Se desiderate usare il sugo della coda per condire la pasta raddoppiate il quantitativo della passata. 

coda romana alla vaccinara

coda alla vaccinara

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

4 Replies to "Coda alla vaccinara"

  • comment-avatar
    Claudia 18 febbraio 2015 (9:23 am)

    Dici che è buonissima? Io tendenzialmente assaggio tutto, penso che non mi tirerei indietro^^
    a presto Dani :*

  • comment-avatar
    Acquolina 18 febbraio 2015 (11:07 am)

    l'ho mangiata a Roma, sono curiosa e provo tutto! grazie per la ricetta! 🙂

  • comment-avatar
    la cucina della Pallina 18 febbraio 2015 (2:48 pm)

    spero di assaggiarla presto! qui in Piemonte proprio non si usa ma di sicuro è invitantissima!
    bacio grande
    raffaella

  • comment-avatar
    Fr@ 18 febbraio 2015 (3:39 pm)

    Il sugo è ottimo per condire la pasta.

Leave a reply

Your email address will not be published.