Agretti con salsa di lattuga e noci

Oggi una ricetta vegana piena di sapore: agretti con salsa di lattuga e noci.

Vi ho più volte raccontato che uno dei grandi piaceri della mia vita è andare a fare la spesa al mercato. Girare tra i banchi alla scoperta delle primizie del giorno, immaginare i piatti da poter preparare con gli arrivi freschi di giornata sono piccoli piaceri che mi riempiono di gioia. Purtroppo nell’ultimo periodo i miei orari sono diventati incompatibili con questa piccola abitudine, ma quando il sabato ho la possibilità di dedicarmici il piacere è ancora maggiore. E’ cominciato il periodo degli agretti (detti anche barba di frate) e nonostante siano deliziosi conditi solo con del succo di limone e sale vi propongo una ricetta che li renderà ancora più appetitosi.

La Ricetta


Ingredienti


Ingredienti per 2 persone

400 g di agretti

150 g di lattuga

80 g di gherigli di noce

40 g di mirtilli secchi/cramberry

succo di 1/2 limone

olio evo

sale

Preparazione




1. Cuocete gli agretti in acqua bollente salata per cinque minuti.


2. Scolateli e tuffateli in acqua fredda (in questo modo bloccherete la cottura e preserverete il colore).

3. Scottate la lattuga in acqua bollente salata per 2 minuti.


4. Scolate la lattuga, strizzatela e poi frullatela con due cucchiai di olio e il succo di limone poi salatela

 


Salate gli agretti e conditeli con la salsa di lattuga, le noci e i mirtilli.

 

agretti noci salsa lattuga

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

10 Replies to "Agretti con salsa di lattuga e noci"

  • comment-avatar
    petitpatisserie 8 aprile 2015 (3:36 pm)

    Ma che brava!! Io poi adoro le noci!! Ovunque esse siano messe!!
    Buon pomeriggio
    Serena

  • comment-avatar
    la cucina della Pallina 8 aprile 2015 (3:37 pm)

    questi me li faccio domani che sono a casa solo! ho bisogno di stare leggera e mangiare un po' detox…..Pasqua si fa ancora sentire 😛
    bacio grande
    raffaella

  • comment-avatar
    Letizia Cicalese 8 aprile 2015 (4:35 pm)

    Non vedo l'ora di comprarli e prepararli in questo modo! Grazie Dani 🙂

  • comment-avatar
    Claudia 8 aprile 2015 (5:45 pm)

    E a me piacciono da morire queste ricettine facili e di pochi ingredienti!
    Un bacione Dani :*

  • comment-avatar
    Paola Sabino 8 aprile 2015 (6:29 pm)

    Non ti avevo ancora vista e mi stavo preoccupando ti fossi volatilizzata tra le tue colazioni 🙂 Dani sti agretti mi piacciono assai e qualche volta che mi fermo anche di sabato a Roma ci vengo con te al mercato a fare la spesa 😀 Baciuzzi e a presto :*

  • comment-avatar
    Valeria Della Fina 8 aprile 2015 (7:08 pm)

    Quanto amo gli agretti, devo comprarli il prima possibile 🙂
    Un bacione 🙂

  • comment-avatar
    Francesca P. 8 aprile 2015 (10:18 pm)

    Dai dai, prepara ancora qualche colazione ma presto si torna al mercato… e noi abbiamo ancora in sospeso una bella gita a quello di Testaccio! 😉
    Amo gli agretti e se ci metti il tocco violetto ancora di più!

  • comment-avatar
    Andrea 9 aprile 2015 (5:11 pm)

    Ciao Dani! Mi piace molto questa tua insalata con gli agretti! Veloce e gustosa, proprio come piace a me! Un caro saluto

  • comment-avatar
    Emanuela Bordin 9 aprile 2015 (6:35 pm)

    Ciao Daniela, piacere di conoscerti e complimenti per il tuo sito. Sai che non conosco gli agretti? e poi condivido il piacere di passeggiare per I mercati. E' una cosa che mi manca qui negli States, ce ne sono, per carita', ma non sono cosi' tipici e comuni come in Italia.
    A presto!

  • comment-avatar
    Britt B 12 aprile 2015 (11:30 pm)

    Ciao Dani!

    Ho appena trovato il tuo blog e mi piace tanto!! Sono una studentessa americana, ma amo la cucina italiana (ma anche la gente, la cultura, le città…voglio abitarci!!) Le sue ricette sono squisite e amo l'incorporazione dei gatti (perché davvero, sono un po' ossessionata con il mio gatto). Non vedo l'ora di vedere le tue altre ricette!!

    A presto,

    Britt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato