I Primi d’Italia a Foligno

Lo scorso 24 e 25 settembre, nelle vesti di inviata speciale dell’AIFB, ho vissuto due giornate intense ed appassionanti nel corso delle quali ho scoperto tutti i segreti di una delle manifestazioni enogastronomiche più belle del centro italia: I Primi d’Italia.

i primi d'italia

È ormai da ben 14 anni che Foligno a settembre si veste a festa e valorizza il mangiar bene e le eccellenze del territorio. Anni nel corso dei quali la manifestazione é cresciuta, ampliandosi e diversificandosi senza però perdere di vista l’obbiettivo che, secondo me, è primario in ogni manifestazione che si rispetti: interessare e far divertire la gente ( oltre che farla mangiare bene 😉).

Si parte da un bellissima location.

La manifestazione infatti si snoda per tutto il centro storico di Folihno, con i punti di interesse all’interno dei palazzi storici. Così  si finisce con l’ammirare anche l’ architettura e rende l’esperienza anche un momento di scoperta del territorio.

La dote principale della manifestazione è, come vi dicevo, la capacità  di interessare il pubblico attraverso una serie di eventi che vanno incontro ad esigenze diverse.

Così quest’ anno per gli appassionati degli aspetti più tecnici dell cucina si sono tenute due Masterclass d’eccezione con due grandissimi chef stellati: Mauro Uliassi e Gennaro Esposito.

primi d'italia

Maraingela D’Amico – A little place to rest

Ben 4 ore a tu per tu con questi grandi professionisti, durante le quali abbiamo potuto conoscere non solo i segreti dei loro piatti, ma anche apprezzarli da un punto di vista umano (al termine della quarta ora eravamo ormai tutti amiconi 😜).

Questo è il risotto ai peperoni gialli con trippa di stoccafisso e dello chef Esposito.

risotto di gennaro esposito

Questa invece è la zuppa di cannellini con seppie sporche e patate dello chef Uliassi.

crema di mauro uliassi

Ma non sono certo mancati gli appuntamenti anche per gli estimatori della cucina meno interessati ad approfondimenti così tecnici. Ecco quindi i “Food Experience” delle degustazioni guidate nel corso delle quali si poteva ammirare la preparazione di un piatto e degustarlo accompagnandolo con dell’ottimo vino. Infatti ad ogni cooking show erano presenti produttori di vino di ottimo livello che, con abbinamenti mirati, valorizzavano la loro produzione.

Foto di Mariangela D'Amico

Maraingela D’Amico – A little place to rest

Devo però dire che i momenti più emozionanti di tutta la manifestazione sono stati quelli dedicati ai bambini. Ogni giorno si sono tenuti due corsi meravigliosi nel corso dei quali i bambini hanno preparato gnocchi tagliatelle e pasta fresca. Armati di matterello, coperti di farina fin sopra i capelli, i bambini hanno vissuto un’esperienza credo indimenticabile (per me che li osservavo lo è stata sicuramente, la loro gioia e spensieratezza mi ha rimesso in pace con il mondo).

primi d'italia junior 1

Maraingela D’Amico – A little place to rest

E poi il cibo! Stand di prodotti locali, stand di eccellenze provenienti da tutta Italia, una piazza interamente dedicata allo street food ( e io non mi sono fatta mancare le olive all’ascolana, il lampredotto, la focaccia di Recco e lo gnocco fritto – insomma ho provato quasi tutto 😉 ).

stand

Maraingela D’Amico – A little place to rest

Per provare i primi piatti proposti dalla manifestazione bisognava recarsi nei ristoranti del paese. Un’idea davvero simpatica. Invece di allestire i soliti stand (sul tipo delle sagre per intenderci) gli organizzatori hanno ben pensato di collocare le degustazioni all’interno dei ristoranti, attrezzati con enormi tavoloni in grado di accogliere tutti i partecipanti alla manifestazione.

Insomma questa manifestazione si è rivelata non solo gustosa, ma anche coinvolgente e per tutta la famiglia. Conto di tornare l’anno prossimo con la mia famigliola al seguito 🙂

P.S. Alcune delle foto che vedete nel post non sono mie. Chi mi segue su Instagram già sa che la settimana scorsa il mio PC è prematuramente ed inaspettatamente morto portando con se molte delle mie foto tra cui quelle fatte a Foligno che purtroppo non avevo ancora salvato sull’hard disk esterno. Visto che nemmeno un mese fa anche la reflex aveva avuto problemi c’è un bel carico di acqua santa in viaggio per me da Lourdes 😛

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2015© Daniela Vietri – All Rights Reserved

1 Reply to "I Primi d'Italia a Foligno"

  • comment-avatar
    lara 16 ottobre 2015 (7:45 am)

    che meravigliosa esperienza e poi i minicuochi deliziosi…

Leave a reply

Your email address will not be published.