Uova strapazzate all’arancia con pane fritto

Amo molto le uova e le preparo assai di frequente.

Mio marito da sempre mi chiama “la regina delle frittate”, ma confesso che le uova strapazzate hanno una posizione più alta di quella della frittata nella mia personale classifica di gradimento.

Nell’immaginario collettivo le uova strapazzate sono ormai legate alla colazione (possibilmente continentale in hotel) o, nella loro più recente declinazione nostrana, al brunch. Si finisce così spesso con il dimenticare che sono gustose ma anche tanto sostanziose e possono essere servite sia a pranzo che a cena e non necessariamente con del bacon 😉

Uova strapazzate alla francese

La versione che preferisco è quella francese con l’aggiunta del latte che le rende più vellutate. Molti erroneamente credono che sia la presenza o meno del latte a determinare la cremosità delle uova ma non è così.

Uova strapazzate cremose

La ricetta originale delle uova strapazzate che prevede che queste alla fine siano bavose (termine tecnico che in buona sostanza altro non vuol dire che cremose). Ma questa loro caratteristica non è data dall’aggiunta di un ingrediente particolare ma semplicemente da una corretta cottura. Il segreto è tutto lì!

Le uova strapazzate vanno tolte dal fuoco non appena cominciano a rapprendersi, anche se istintivamente sembrano ancora crude. Questo perchè essendo la padella calda anche fuori dal fuoco continueranno a cuocere con il rischio di ritrovarsi alla fine con una sorta di frittata sbriciolata.

Uova strapazzate burro o olio?

Ultima notazione. Spesso ci si chiede se per la cottura sia preferibile il burro o l’olio. Non si sbaglia in nessuno dei due casi, la scelta dipende esclusivamente dal gusto personale. L’olio (e qui mi riferisco all’olio di oliva secondo tradizione italiana) ha un sapore deciso che quindi si sentirà ed andrà ad affiancare quello delle uova in maniera decisa.

Se quindi preferite sentire il sapore delle uova in maniera preponderante (come me ad esempio) optate per il burro che ha un sapore più delicato e neutro e non andrà a coprire quello delle uova.

Ci sono mille tipi di uova strapazzate che si prestano a tantissimi abbinamenti (un altra mia ricetta la trovate qui). Oggi vi propongo questa saporita variante: uova strapazzate all’arancia resa ancora più gustosa dal pane fritto. Se trovate la combo troppo pesante omettete il pane, però non sapete cosa vi state perdete 😉

LA RICETTA

uova-strapazzate-arancia

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per le uova

  • 4 uova
  • 80 ml di latte
  • 1 arancia
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • burro
  • sale
  • pepe

Ingredienti per il pane

  • 4 fette di pane
  • 2 uova
  • sale
  • olio

Preparazione

1. Cominciate con il pane. Sbattete insieme le uova con un pizzico di sale. Inzuppate una fetta di pane nell’uovo.

2. Friggete brevemente (1 minuto per lato) in pane in abbondante olio caldo.

uova-arancia

3. Caramellate la buccia dell’arancia che avrete tagliato a julienne (nel pelarla state attenti ad eliminare la parte bianca). Mettete in una padella un cucchiaio di zucchero ed uno di acqua. Fate fondere dolcemente lo zucchero.

4. Unite poi la buccia d’arancia e continuate a cuocere sino a quando non caramellerà (vale a dire sino a quando non comincia a diventare marroncino).

strapazzate

5. Preparate infine le uova. Sbattete insieme uova, latte, succo d’arancia e sale.

6. Fate sciogliere una noce di burro in una padella e poi unite le uova.

7. Cuocetele mescolandole continuamente. Quando cominceranno a rapprendersi ma saranno ancora un pochino liquide (come nella foto sottostante) toglietele dal fuoco ma tenetele ancora un pochino nella padella calda in modo tale che si rapprenderanno solo un altro poco ma risulteranno “bavose”.

arancia

6. Servite immediatamente le uova sopra al pane fritto e decorate con l’arancia caramellata!

uova

uova-strapazzate

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2016© Daniela Vietri – All Rights Reserved

 

1 Reply to "Uova strapazzate all'arancia con pane fritto"

  • comment-avatar
    MAnu 21 novembre 2016 (9:37 am)

    Che bella questa ricetta, chissà che profumo!
    Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato