Gnocchi allo zafferano con frutti di mare e gel al prezzemolo

Lo scorso 25 aprile ho preparato questi gnocchi allo zafferano con l’aiuto di un validissimo assistente: mio figlio!

Lui aveva avuto la febbre per un paio di giorni e purtroppo quando ci siamo alzati quella mattina abbiamo scoperto che anche mio marito era stato contagiato. Così è saltata la gita al parco che avevamo programmato.

Il mio Riccardo però aveva recuperato le forze ed era anche molto annoiato, così ho deciso di escogitare un gioco divertente ed utile. E cosa c’è di più utile di mettersi ai fornelli?

In frigo c’erano i frutti di mare comprati per la cena. Mio marito invece aveva espresso il desiderio di mangiare degli gnocchi. Il gioco era fatto ed io e Riccardo ci siamo messi all’opera!

E ne ho approfittato per sperimentare. Così ho realizzato l’impasto degli gnocchi aggiungendo dello zafferano che gli h donato non solo un colore dorato ma anche un sapore inconfondibile. E poi lo zafferano con i frutti di mare è il massimo!

Ultimo tocco un gel al prezzemolo realizzato con il kuzu. Per chi non lo sapesse il Kuzu è una pianta selvatica rampicante originaria del Giappone che ha non solo proprietà gastroprotettive ma funge anche da addensante nella cucina vegana (per la sua origine vegetale). Il risultato che si ottiene ha una consistenza morbida e non gelatinosa (come nel caso dell’agar agar) e quindi in questa ricetta era più appropriato.

Come fare gli gnocchi allo zafferano?

La preparazione di questi gnocchi è molto semplice. Basta aggiungere all’impasto base lo zafferano sciolto in acqua calda. Per ottenere un buon risultato, in questo caso ma anche tutte le volte in cui preparate gli gnocchi, il segreto più importante è aggiungere POCA FARINA! L’impasto degli gnocchi tende ad assorbirne tanta, ma la farina li appesantisce e fa loro perdere quella naturale leggerezza che li rende così buoni! Quindi non bisogna farsi trarre in inganno dalla consistenza appicicaticcia che si ottiene con le dosi che vi ho dato nella ricetta. Deve essere proprio così. La farina aggiuntiva vi servirà solo per lavorarli e dare loro la forma desiderata. Seguite i miei consigli ed avrete degli gnocchi perfetti.

E se volete nel blog trovate molte altre ricette con gli gnocchi!

La Ricetta

gnocchi allo zafferano

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti degli gnocchi

  • 400 g di patate bollite
  • 200 g di farina
  • 1 uovo
  • 1 bustina di zafferano
  • 50 ml di acqua calda

Ingredienti del condimento

  • 600 g di vongole
  • 300 g di cozze
  • 200 g di fasolari
  • olio evo
  • 1 spicchio di aglio

Ingredienti del gel

  • 200 g di prezzemolo
  • 5 g di kuzu

Procedimento

Preparate gli gnocchi

1. Impastate le patate schiacciate con l’acqua calda in cui avrete sciolto lo zafferano e l’uovo.

2. Aggiungete poi la farina ed impastate sino ad ottenere un composto omogeneo. Il risultato che dovrete ottenere sarà molto appiccicaticcio. Non aggiungete troppa farina perchè altrimenti gli gnocchi perderanno la loro leggerezza.

formazione impasto

3. Infarinate un piano di lavoro e versateci sopra l’impasto.

4. Formate dei filonicini.

5. Tagliate i filoncini a tocchetti.

dare forma agli gnocchi

6. Continuate sino a quando non avrete esaurito l’impasto.

gnocchi

Preparate il gel

7. Staccate le foglie di prezzemolo ed eliminate i gambi. Scottate le foglie di prezzemolo per 30 secondi in acqua bollente.

8. Scolate le foglie di prezzemolo ed immergetele immediatamente in acqua ghiacchiata (per bloccarne la cottura e preservarne il colore).

gel al prezzemolo

9. Sciogliete il kuzu in poca acqua fredda. Normalmente il kuzu vi si presenterà in blocchetti, in questo caso dovrete prima ridurlo in polvere e poi scioglierlo.

10. Frullate il prezzemolo aggiungendo poca acqua (solo un paio di cucchiaini). Aggiungete poi il zuku sciolto, frullate ancora per amalgamare e poi mettete il gel a riposare in frigo per almeno un paio di ore.

addensante

Preparate il condimento

11. Soffriggete a fiamma dolce per i minuto lo spicchio ai aglio in tre cucchiai di olio.

12. Togliete l’aglio ed aggiungete le vongole e le cozze insieme. Fate cuocere per 5 minuti, sino a quando non si saranno tutte completamente aperte. Non aggiungete assolutamente sale perchè l’acqua delle cozze è molto salata.

13. Aggiungete infine i fasolari e fate cuocere altri due minuti. I fasolari cuociono più velocemente, inoltre se cotti troppo diventano gommosi.

condimento

11. Cuocete gli gnocchi in acqua bollente. Saranno pronti quando verranno a galla.

12. Fate saltare gli gnocchi con il condimento preparato aggiungendo un mestolino di acqua di cottura per mantecare.

gnocchi allo zafferano

14. Servite creando un letto con il gel su cui andrete ad adagiare la pasta. Oppure adoperato un piatto piuttosto grande e create una striscia laterale con il gel.

zafferano

Per la realizzazione di questa ricetta ho utilizzato lo Zafferano Zaffy e con la stessa partecipo al contest #CucinaconZaffy

gnocchi

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2017© Daniela Vietri – All Rights Reserved

1 Reply to "Gnocchi allo zafferano con frutti di mare e gel al prezzemolo"

  • comment-avatar
    Mila 3 maggio 2017 (9:17 am)

    Immagino che il lavoro maggiore sia stato del tuo assistente!!!!!
    Bella l’idea dello zafferano per accentuare il colore degli gnocchi!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato