Mandarini cinesi sciroppati

Di fronte ad una inaspettata invasione di kumquat che hanno riempito la mia cucina ho deciso di darmi da fare e difendermi preparando mandarini cinesi sciroppati a tutto spiano!

mandarini cinesi sciroppati

Come preparare i mandarini cinesi sciroppati quando avete la cucina piena di questi frutti.

Quattro anni fa ho comprato un alberello di kumquat che cresce rigoglioso e che due volte all’anno produce un raccolto molto abbondante di frutti. A dire la verità sono davvero tanti e quest’anno ho deciso di provare a preparare i kumquat sciroppati ottenendo un risultato davvero soddisfacente.

Prima di procedere ho confrontato varie ricette partendo da quelle classiche. Tuttavia tradizionale metodo impiegato per sciroppare le pesche non mi convinceva visto che il mandarino cinese, a differenza delle pesche appunto, si mangia con la buccia. Così ho optato per questa ricetta che è un po’ lunga nei tempi di riposo ma garantisce un ottimo risultato!

Il mandarino cinese o Kumquat (parola che deriva dal cantonese kin ku che significa “arancia dorata”) è il frutto di una pianta originaria della Cina, impiegata abitualmente per scopo decorativo.

Attualmente viene coltivato in particolare in California e Florida ma non tutti sanno che c’è una fiorente produzione in Sicilia

Come si mangia il mandarino cinese?

A differenza di un mandarino tradizionale il kumquat si mangia intero. La sua scorza tenera sottile e zuccherina è commestibile.

Lo si può quindi mangiare intero al naturale, oppure utilizzarlo in una macedonia o nelle insalate miste. Si sposa bene con il pesce (ho già in mente una ricettina in cui utilizzarlo) e con agnello ed anatra. E naturalmente lo si può impiegare nella preparazione dei dolci.

E rimanendo in tema di dolci se amate gli agrumi vi consiglio di provare la mia torta soffice ai mandarini!

Ricetta Mandarini cinesi sciroppati

ricetta mandarini cinesi sciroppati

Ingredienti

  • 600 g di mandarini cinesi
  • 1 l di acqua
  • 600 g di zucchero semolato

Come fare i mandarini cinesi sciroppati

1 Lavate per bene i mandarini cinesi e poi forateli con uno stuzzicadenti. Basterà qualche buco tutto intorno.

2 Riempite una pentola di acqua, portatela a bollore, unite i mandarini cinesi e fateli bollire per 5 minuti dalla ripresa del bollore.

3. Togliete la pentola dal fuoco e lasciate i mandarini ad intiepidire nell’acqua.

4. Mettete lo zucchero in un altra pentola, unite l’acqua e mettete tutto sul fuoco. Portate a bollore (in buona sostanza dovete preparare uno sciroppo, quindi l’acqua deve raggiungere il bollore in modo tale che lo zucchero si sciolga).

5. Travasate i mandarini cinesi nella pentola con lo sciroppo quando è ancora caldo.

procedimento

6. Coprite la pentola e lasciate così a riposare per 24 ore.

7. Trascorse 24 ora scolate i mandarini cinesi dallo sciroppo, rimettete la pentola sul fuoco e riportate a bollore.

8. Togliete la pentola dal fuoco, immergete di nuovo i mandarini, coprite e lasciate riposare altre 24 ore.

9. Ripetete questa operazione per altri 3 giorni. In totale quindi i giorni di riposo nello sciroppo devono essere cinque.

sciroppo

10. Trascorsi i cinque giorni sterilizzate i vasetti in cui andrete a conservare i kumquat. Per sterilizzarli vi basterà immergerli completamente in una pentola piena di acqua, metterli sul fioco e farli bollire per 30 minuti.

11. Riempite i vasetti sterilizzati con i mandarini cinesi e poi ricoprite con lo sciroppo che nel corso dei 5 giorni si sarà molto addensato.

12. Conservate i mandarini cinesi sciroppati in un luogo asciutto.

 

kumquat sciroppati

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2011-2018© Daniela Vietri – All Rights Reserved

Ti è piaciuta la mia ricetta?

Lascia il tuo voto

4.8 (16 Votes)

Hai dei dubbi?

Score

Scrivimi una email e sarò felice di aiutarti

6 Replies to "Mandarini cinesi sciroppati"

  • comment-avatar
    Lisa Fregosi 2 febbraio 2018 (12:19 pm)

    Fantastici! li adoro al naturale ma sciroppati devono essere favolosi

  • comment-avatar
    IlmondodiChri 2 febbraio 2018 (12:33 pm)

    Davvero buonissimi!! Devo provarli a fare 😀

  • comment-avatar
    Marina 2 febbraio 2018 (2:47 pm)

    non li ho mai assaggiati, son curiosa!

  • comment-avatar
    Valentina 2 febbraio 2018 (8:58 pm)

    Mi ispirano un sacco…e poi sono incantata dalla foto….complimentii!!!

  • comment-avatar
    Viviana Dal pozzo 5 febbraio 2018 (12:24 pm)

    avevo anche io un albero di kumquat, che buona questa ricetta

  • comment-avatar
    Serena 5 febbraio 2018 (11:41 pm)

    ci vado matta non sai che darei per assaggiarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!