La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez

La scomparsa di Josef Mengele è un libro scritto dal giornalista francese Olivier Guez e vincitore del Prix Renaudot.

Menegele è uno dei mostri partoriti dal nazismo. Medico ed antropologo condusse esperimenti disumani nel campo di concentramento di Auscwitz su ebrei, zingari e nani. Ossessionato anche lui dalla ricerca della razza pura commise atti atroci che non starò qui a ripercorrere nel dettaglio.

Al termine della seconda guerra mondiale riuscì a sfuggire agli americani facendosi passare per un comune soldato ed a fuggire in sud america dove visse sino alla sua morta.

la scomparsa di josef mengele

 

La scomparsa di Josef Mengele romanzo o ricostruzione storica?

Guez ci racconta gli anni che vanno dalla fine della seconda guerra mondiale alla morte di Mengele. La sua intenzione di Gues era sicuramente quella di scrivere un resoconto dal piglio giornalistico. Ma nonostante le sue approfondite ricerche e le testimonianza che nel corso dei decenni si sono poi accumulate sulla vita di Mengele restano non pochi punti oscuri.

Guez quindi si è trovato costretto a dar forma di romanzo al suo racconto per cercare di colmare quei vuoti che molto probabilmente rimarranno tali a distanza di tutti questi anni.

Grazie alla sua ricostruzione ci imbattiamo nella compiacenza dei governi sudamericani di quelli anni. Non solo compiacenti ma spesso veri e propri sostenitori dei transfughi nazisti almeno sino a quando la reale portata degli orrori commessi nei campi di concentramento non venne a galla.

Incontriamo incidentalmente la figura di Eichmann e viviamo il suo rapimento ed il processo.

Tocchiamo con mano la crescente indignazione del mondo di fronte alla scoperta di tanto orrore. La necessità degli ebrei di trovare una giustizia.

Non dovete comunque affrontare il libro come un romanzo vero e proprio. Il vostro spirito deve essere quello di osservatori disincantati che hanno il dovere di leggere e capire sino in fondo gli abissi neri in cui l’animo umano può cadere.

Illuminante in tal senso una delle frasi conclusive del libro ” Ogni due o tre generazioni, quando la memoria si affievolisce e gli ultimi testimoni dei massacri precedenti scompaiono, la ragione si eclissa e alcuni uomini tornano a propagare il male“.

 

La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez

Titolo originale:

Traduzione: Margherita Botto

Pagine: 202 – Prezzo: 16,50 €

Neri Pozza

 

Ti è piaciuta la mia recensione?

Lascia il tuo voto

5 (5 Votes)

Hai dei dubbi?

Score

Scrivimi e sarò felice di aiutarti

No Replies to "La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez"

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!