Polpo all’insalata con olive

Non mi dite che il polpo all’insalata non fa subito estate!

E’ vero che è delizioso e si mangia tutto l’anno. Ma è anche vero che in estate è una soluzione fresca e gustosa per rendere speciale un pranzo o una cena.

Parliamo del polpo!

Il polpo è un mollusco cefalopode che vive in tutto il Mediterraneo e nell’Atlantico. Il suo accrescimento è rapido e raggiunge i 1 kg di peso in soli sei/otto mesi dalla nascita (ottobre e aprile-maggio).

Quando è piccolo può essere confuso con i moscardini, molto diffusi nei mari italiani, che hanno un prezzo inferiore e non superano i 700 g di peso. Per essere certi che non si tratti di un moscardino bisogna osservarne i tentacoli: nel polpo hanno due file di ventose mentre i moscardini ne hanno una sola. Se per sbaglio acquistate dei moscardini non disperate! Cucinateli affogati!

I muscoli del polpo sono molto tenaci ed è per ammorbidirlo che si  è soliti batterlo dopo averlo pescato. Poichè il consumo in Italia è superiore alla quantità pescata vi è una forte importazione di polpi congelati provenienti dall’Atlantico. Questi polpi arrivano in grosse confezioni, vengono decongelati e sbattuti in un’apposita macchina per intenerirli  e poi sono confezionati singolarmente con le braccia arricciate verso l’esterno e subito ricongelati.

La “sbattitura” da sola non è sufficiente ad assicurare un polpo tenero. Bisogna stare attenti anche alla cottura.

polpo all'insalata

Come si cucina il polpo

Il polpo da sempre incute timore. Perché una volta sbagliata la cottura il danno è irrimediabile ed il polpo diventa duro e immasticabile.

Il timore però è infondato. O almeno l’errore risiede spesso nella mancata conoscenza delle regole fondamentali da seguire non nella difficoltà delle stesse.

Bastano pochi accorgimenti per avere un buon risultato, sia che il polpo sia fresco sia che sia congelato.

Polpo congelato o fresco?

Spesso mi è stato chiesto se un polpo congelato potesse andar bene per ottenere un buon piatto.

Partiamo da un presupposto. Il solo fatto che sia congelato non significa che si tratti di un prodotto poco saporito. Anzi rispetto ai freschi i prodotti surgelati hanno il vantaggio di avere carni più tenere perchè il processo di congelamento e scongelamento le ammorbidisce.

Sicuramente il sapore sarà meno intenso di quello fresco, ma comunque buono. A patto però che scegliate prodotti di qualità. Perché nell’acquistare le materia prime, si tratti di prodotti congelati o di prodotti freschi, ovviamente ad incidere sulla bontà del prodotto è la solo e soltanto la qualità. Per scegliere un buon prodotto surgelato fate attenzione a:

  • ORIGINE. Va indicata in etichetta.Tenete conto che quasi sempre si tratta di prodotti di importazione perchè quelli del Mediterraneo sono in quantità limitata rispetto al consumo nazionale e troppo costosi per la surgelazione. In genere i prodotti migliori provengono dai mari freddi perchè le basse temperature rendono le carni più sapide. I polpi più saporiti sono quelli che provengono dal Marocco.
  • GLASSATURA. E’ uno strato di ghiaccio protettivo per isolare il prodotto ed impedire ossidazioni o imbrunimenti. La glassatura non è obbligatoria e per legge non va indicata in etichetta se inferiore al 5% del peso. Se invece supera questa percentuale deve comparire l’indicazione in etichetta con il peso netto del prodotto e la dicitura “peso al netto della glassatura“.

Così come è fondamentale la qualità degli altri ingredienti in questo piatto così semplice. Ad esempio ho utilizzato l’olio extra vergine di oliva Equilibrium Intelligente Food. Chi mi segue su Instagram conosce ormai bene la storia di questo marchio e la qualità alla sua base!

Ricetta Polpo all’insalata

polpo all insalata

Ingredienti per 4 persone

Come fare il polpo all’insalata

1. Riempite una pentola molto capiente con acqua fredda sedano carota cipolla ed alloro e portate a bollore.

2. Cominciate con l’arricciare i tentacoli del polpo. Per farlo quando l’acqua raggiunge il bollore immergete solo i tentacoli del in acqua.

3. Sollevateli velocemente.

4. Ripetete l’operazione sino a quando i tentacoli non si saranno completamente arricciati.

come fare il polpo all'insalata

5. Cuocete il polpo per 30 minuti. Tenete conto che il tempo di cottura varia a seconda del peso del polpo.

6. Una volta cotto lasciate freddare il polpo nella sua acqua di cottura. E’ questo il segreto per ottenere delle carni tenere.

7. Una volta freddo tagliatelo a pezzi e conditelo con un’emulsione di olio e sale.

8. Infine aggiungete le olive ed il prezzemolo tritato.

polipo all'insalata

SUGGERIMENTO. I tempi di cottura del polpo variano a secondo del suo peso. Indicativamente la regola è 30 minuti per chilo.

POST IN COLLABORAZIONE CON EQUILIBRIUM INTELLIGENT FOOD

Ti è piaciuta la mia ricetta?

Lascia il tuo voto

3.6 (12 Votes)

Hai dei dubbi?

Score

Scrivimi e sarò felice di aiutarti

No Replies to "Polpo all'insalata con olive"

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!