Cheesecake alle fragole senza cottura

Tra i dolci di importazione americana che hanno spopolato in Italia negli ultimi anni la cheesecake alle fragole senza cottura è sicuramente il più diffuso.

cheesecake senza cottura alle fragole

Ricordo ancora quando ormai ben 20 anni fa un noto marchio italiano mise in commercio un preparato per farla a casa. Non resistetti alla tentazione e comprai la “scatolina magica” contro il parere della mia scettica mamma che di preparati non ha mai voluto sentirne parlare.

In effetti anche io rimasi molto delusa e pensai di essermi meritata in pieno il suo “te lo avevo detto”.

Trascorsero davvero molti anni prima che io potessi assaggiare una cheescake fatta a regola d’arte.

Cheesecake senza cottura alle fragole: buonissima e senza sforzo

Da allora ho mangiato tantissime cheesecake. Le bakery si sono diffude in Italia a macchia d’olio e devo dire che io ne ho girate un bel po’.

Ma sicuramente la mia esperienza più importante è stata a New York dove ne ho mangiate di buonissime.

Alla fine di tutto questo mio mangiare ho elaborato una ricetta che mi soddisfa in pieno.

Non si tratta di un dolce complicato, al contrario è alla portata di chiunque. Ma si possono commetere alcuni errori che non lo renderanno immangiabile ma di sicuro meno buono.

Il vero segreto per una cheesecake alle fragole senza cottura indimenticabile

L’errore più grave che viene spesso commesso è quello di avere un torta compatta!

Cosa voglio dire?

L’effetto “torta mattone” che in una cheesecake è assolutamente da evitare. Come ho imparato in America una buona cheesecake è soffice ed impalpabile. Devi sciogliersi sul palato. La compattezza va ricercata nella sua base non nella parte cremosa.

E’ quindi importante rispettare i giusti tempi di lavorazione ed incorporare la panna con una spatola, proprio come se ci trovassimo di fronte an un composte che deve lievitare!

Inoltre il mio consiglio è di usare SOLO FORMAGGIO SPALMABILE. Mi riferisco a formaggi sul tipo philadelphia che con il loro retrogusto acidulo sono perfetti. In altri tipi di cheesecake (come quella alle more, oppure quella al tiramisù) il mix con altri tipi di formaggi porta a buoni risultati. Ma qui è sicuramente meglio non apportare variazioni.

Il formaggio fresco spalmabile

Gli inglesi lo chiamano cream Cheese, noi lo identifichiamo spesso e volentieri con la philadelphia.

Sebbene esistesse già nel XVI secolo in Inghilterra la sua vera commercializzazione avviene nel XIX secolo in un piccolo caseificio di New York.

cheesecake alle fragole senza cottura

In Italia è arrivato alla fine degli anni 70? grazie al marchio Kraft che ha lanciato sul mercato la famosissima philadelphia.

Alcuni guardano con diffidenza a questo tipo di prodotto, sebbene sia composto solo di ingredienti genuini quali: latte pastorizzato, crema di latte e sale.

Non sono indispensabili gli addensanti che in alcuni casi vengono aggiunti per accentuarne la cremosità. Ma di solito sono di natura vegetale, estratti dalle alghe (come carregenina ed alginati).

Assodato quindi che si tratta di un buon prodotto, se proprio lo volete sostituire vi consiglio al massimo di farlo con la panna acida che ormai si trova con grande facilità in commercio. In entrambi i casi la vostra cheesecake alle fragole senza cottura sarà buonissima.


Come fare la cheesecake alle fragole senza cottura

Cheesecake alle fragole senza cottura

Preparazione20 min
Tempo totale20 min
Portata: Dolci
Cucina: Americana
Keyword: cheesecake alle fragole senza cottura
Porzioni: 8 persone

Strumenti

  • 1 teglia a cerniera da 20 cm

Ingredienti

  • INGREDIENTI PER LA BASE
  • 250 g biscotti tipo digestive
  • 150 g burro
  • INGREDIENTI PER L’IMPASTO
  • 400 g formaggio spalmabile tipo philadelphia
  • 100 ml panna liquida
  • 80 g zucchero a velo
  • 16 g colla di pesce
  • INGREDIENTI PER IL TOPPING ALLE FRAGOLE
  • 250 g fragole
  • 10 g zucchero semolato
  • 10 g acqua

Procedimento

Preparazione della base

  • Per preparare la base della cheesecake alle fragole senza cottura spezzettate grossolanamente i biscotti e poi amalgameteli con il burro fuso.
  • Distribuite i biscotti sul fondo di una teglia a cerniera e cercate di compattarli senza però sbriciolarli troppo.
  • Mettete la base a riposare in frigo per un oretta.
    base cheesecake

Preparazione impasto

  • Nel frattempo occupatevi dell’impasto. Cominciate a lavorare con le fruste il formaggio (che dovrete aver tenuto a temperatura ambiente per una quindicina di minuti).
  • Aggiungete a pioggia lo zucchero a velo e montate sino a quando il composto non diventa bello gonfio. Non siate parchi con il tempo. Ci vorranno una decina di minuti.
  • Mettete a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina e poi scioglieteli in poca panna fatta scaldare.
  •  Una volta che l’impasto sarà diventato bello arioso unite la panna, compresa quella intiepidita in cui avrete sciolto la colla di pesce. – Per una versione ancora più soffice unite la panna dopo averla montata – Fatelo con una spatola, con movimenti dolci dall’alto verso il basso (come se fosse un pan di spagna per intenderci).
  • A questo punto tirate fuori dal frigo la base e versateci sopra l’impasto. Livellatelo e rimettetelo in frigo per almeno otto ore.
    ricetta cheesecake alle fragole senza cottura

Preparazione copertura

  • Una volta rassodata la cheesecake alle fragole senza cottura preparate il topping. Tagliate le fragole a pezzi e mettetele in una casseruola dal fondo alto con lo zucchero e l’acqua.
  •  Cuocete a fiamma dolcissima sino a quando non cominceranno a disfarsi. Io gradisco sentirne la consistenza quindi le lascio in pezzettoni grandi.
  • Quando la composta di fragole si sarà freddata versatela sulla cheesecake e poi rimettete tutto in frigo a riposare per almeno sei ore.

suggerimento

Per preparare un ottima cheesecake alle fragole senza cottura (o anche qualsiasi altro tipo di cheesecake) la soluzione ideale è utilizzare uno stampo a cerniera.

Per facilitarte ulteriormente l’operazione di estrazione della cheesecake lo stampo va foderato con la carta forno. Per far sì che la carta forno aderisca perfettamente ricordate che il trucco è quello di bagnarla e poi strizzarla. Diventerà morbida (senza rompersi) e sarà facile lavorarla.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating