Tagliolini con pesto di menta e gamberi

Oggi la ricetta è un vero sfizio: tagliolini con pesto di menta e gamberi.
Sapete da quanto volevo fare il pesto alla menta?
Ma volevo farlo con la MIA menta, così l’anno scorso ho comprato una bella piantina e mi sono messa ad aspettare che crescesse! Ma la piccola piantina io l’ho fatta morire, con il mio ormai tristemente famoso pollice nero, e così ho accantonato il progetto pesto alla menta.
Poi un mesetto fa ho scoperto che nel giardino curato dal mio mitico vicino c’erano tantissime piantine di menta (una specie di infestazione) e quindi finalmente il mio progetto pesto alla menta è andato in porto! 🙂
Ho aggiunto anche delle foglie di basilico per evitare che divenisse troppo amaro e, ovviamente, anche quelle vengono dal giardino!

La Ricetta

Ingredienti per 2 persone

200 g di tagliolini
150 g di foglie di menta
20 g di pinoli
4/5 foglie di basilico
200 g di gamberi
1/2 bicchierino di brandy
olio evo
sale

Preparazione

Premessa. Ho usato il mortaio, ma ovviamente non è necessario potete tranquillamente utilizzare un frullatore.
Pestate o frullate le foglie di menta versando l’olio a filo. Unite l’olio necessario ad ottenere un composto cremoso.

Unite i pinoli e del sale grosso e continuate a pestare/frullare. se necessario versate ancora un pò di olio.
Infine unite le foglie di basilico (che vanno a smorzare il sapore molto amaro della menta).
Dopo aver sgusciato i gamberi (ma potete usare anche quelli congelati) fateli saltare in poco olio per un paio di minuti e poi sfumate con il brandy. Salate.
Una volta cotta la pasta unitela ai gamberi e fatela insaporire.
Infine unite il pesto e usate dell’acqua di cottura della pasta per mantecare.

Libri

La mia ultima lettura: “Amy e Isabelle” di Elisabeth Strout

Finalmente un BEL libro! Dovete sapere che non leggo solo i libri che recensisco, ne leggo molti di più, ma non ve ne parlo perchè purtroppo un BEL libro non mi capita spesso. Per esempio prima di questo ne ho letti tre davvero brutti…
E’ diventata molto famosa dopo aver vinto il premio Pulitzer nel 2009 e questo è il suo primo bellissimo romanzo.
Ambientato nella provincia americana, la storia ruota intorno alle figure di Isabelle e Mary, madre e figlia, ed al loro rapporto. La Strout è davvero brava nel delineare la complessità del rapporto genitore figlio, l’amore odio che lega a doppio filo una madre e la propria figlia adolescente, le incomprensioni, i piccoli gesti in grado di ferire i cuori, ma anche il grande amore che c’è dietro ogni azione.
Sullo sfondo della vita di queste due donne una piccola cittadina, Shirley Falls, dove persone comuni si muovono nelle piccole infelicità delle proprio vite. Tradimenti, insoddisfazioni, piccoli drammi che ci consumano dietro porte chiuse.
Sarà la condivisione del proprio dolore ad aprire nuovi orizzonti di speranza per alcuni di loro.
Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2011-2013© Daniela Vietri – All Rights Reserved

Articoli simili

44 Commenti

  1. Dani, splendida idea questa qui, non avevo mai pensato ad un pesto alla menta perchè avevo paura che avesse un sapore troppo forte, ma questa tua versione mi ispira un sacco!!! Ti mando un abbraccio grosso grosso!

  2. Il pesto alla menta!! Fantastico!
    Mai mangiato, ma la menta mi piace molto. E so che sta bene con i gamberi, perché la uso spesso in cucina e accoppiata al pesce è una meraviglia.

  3. Mi piace questa idea..ultimamente sto provando un botto di ricette con pesti e creme crude..davvero ci sono infinite possibilità ! Un bacione !

    p.s. effettivamente sembra davvero un bel libro..

  4. Ciao Dani, questi tagliolini sono molto invitanti, il pesto alla menta deve essere una vera bontà, mi piace!!!
    Grazie per il consiglio sul libro, terrò presente!!!
    bacioni…

  5. Ciao Dany, che belli questi tagliolini. Peccato che l'ora di pranzo e passata se no mi sa che facevo un salto a casa tua.
    Spero che sia tutto ok per te!
    Un bacio
    Alessandra

  6. 🙂 ma sai che la menta è dura farla morire? Anzi tende proprio a infestare, come dici tu.. Ma ci piaci così, col pollice nero:)
    Adorerei la menta nella pasta, mio padre non la ama però.. La faccio assolutamente per me stessa:D
    A presto cara:**

  7. Il tuo pesto mi piace molto è una di quelle ricette che vorrei fare visto la quantità di menta che sbucca da tutte le parti del giardino. Non so se tu hai messo la menta se in giardino o in vaso, ma spesso non ricresce dove l'hai piantata, le sue radici corrono sotto terra e sbuccano da tutt'altra parte!
    A presto Susy

  8. Ottimo!!! ho tanta menta in giardino e avevo un po' di timore a farne il pesto ma visto che l'hai fatto tu mi sento rassicurata!!! GRazie dell'ttima idea!!! buona giornata

  9. Sai che non ho mai fatto il pesto alla menta? e neanche mai assaggiato. Purtroppo non avendo il vicino coltivatore non credo che me lo potro' mai fare ma ammiro affamata questo piatto di spaghetti

  10. Cosa mi sono persa… mai assaggiato il pesto preparato con la menta!!! In giardino ne ho in grandi quantità, effettivamente è una pianta "invadente"!!!
    Ottimo primo piatto!!!!
    Un bacione grande!!!!!

  11. Il mio pollice è ben pigmentato, ma ciononostante la mia pianta di menta si è talmente intristita che se le stacco una foglia non so se potrà resistere! Ma se trovo qualche foglia di origine nota, questo pesto potrei provare a farlo anch'io: ho giusto il mortaio seminuovo che soffre di solitudine! Bacioni

    1. Ma te le mando io le foglie di menta! Tanto il mio vicino non le usa e le voleva addirittura estirpare, le ha tenute per me 😀 E se ti va di cimentarti con i lievitati (lo so che non sei convinto, ma provare non costa nulla) ti mando anche la pasta madre 😉
      Fammi sapere!!!!

  12. Hai ragione,è così difficile leggere un buon libro,ma da quello che descrivi questo sembra davvero interessante,soprattutto per chi come ha una figlia non più adolescente,è vero,ma a cui sono legata oltre che dall'amore spontaneo,anche da una grande amicizia!E dopo la recensione,passiamo al tuo pollice….guarda che è davvero dura,far morire una piantina di menta,vista la sua tenacia,quel pollice è davvero nero ahahah.!Un bacione tesoro e grazie per il pesto alla menta,mi mancava!

  13. Ciao Dani!!!!! Finalmente riesco a passare da te e mi trovo una meraviglia di pesto… con la menta!? Geniale!!! Mi incuriosisce tantissimo. Ti mando un abbraccione e a presto cara

  14. Non ho mai fatto il pesto alla menta ma mi piace questo abbinamento con i gamberi.
    Anche io non riesco più ad avere una piantina di menta e dire che anni fa invece l'ho dovuta togliere perchè è una pianta infestante! Un bacione, anzi un paio e buon fine settimana!

  15. Ciao Dani, devi sapere che un'altra cosa ci accomuna: il pollice nero. Ebbene sì, non riesco a far vivere nemmeno il basilico, o gli do troppa acqua o poca, insomma, niente piante in casa mi anche se mi piacciono tanto 🙁 E mia mamma ha un pollice verde che non ti dico, fa resuscitare anche i "cadaveri" che gli porto io quando vedo che da me proprio non ce la fanno più e in extremis le salva 🙂
    Mai assaggiato il pesto di menta, rimedierò ma sicuramente con una menta che non sarà mai la mia 🙂
    Baci

  16. Non ci crederai ma pure a me è morta la menta. Cioè lei deve morire ma poi di solito in primavera deve rifiorire, mentre la mia era proprio kaput poretta. Però non voglio aspettare un anno a fare questa ricettina ehhehe Bravissima!!

  17. Ahahahahahah che meraviglia la storia della menta.
    Io sono fortunata perché ho il pollice superverde.
    Sono quasi capace di far resuscitare le piante! *.*
    Comunque sia questa pianta piace da morire…prendo nota eh
    Bacini

  18. Io ieri ho aiutato mio suocero a piantare i pomodori, se quest'anno non vengono la colpa sarà solo mia o_O
    Il pesto alla menta non ho mai provato a farlo e nono sono sicura che mi piaccia, preferisco sicuramente quello classico con il basilico.
    Un abbraccio.
    Miky

  19. Bellissima idea la tua del pesto di menta! e poi unito ai gamberi davvero particolare.
    Se ti può consolare anche io non sono riuscita a far sopravvivere la menta, resistono tante ma la menta non ne vuole proprio sapere.
    Un bacio

  20. Adoro il pesto alla menta, ma speriamo che il basilico non si offenda… 😀 Non vedo l'ora di togliere le foglie alla mia piantina che cresce in altezza e mi sorride sempre quando la guardo soddisfatta… 🙂
    Menta e gamberi poi sono un ottimo mix!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.