Pasta all’arancia

Rimarrete sorpresi da quanto un piatto semplice come la pasta all’arancia possa essere buono!

Nel leggere la ricetta mi ero ritrovata un pochino scettica. Sino ad ora avevo utilizzato l’arancia solo in abbinamento a carni o pesce, mai come ingrediente principale e sono rimasta piacevolmente sorpresa dal risultato.

E’ vero che la preparazione richiede la panna e che molti per principio sostengono che la panna sia il male assoluto in cucina.

Io non sono di questo parere. Del resto come ben sapete sono anche una grande sostenitrice dei piatti anni 80′ , quindi non potevo non amare anche la panna!

Ma non è la panna a caratterizzare il sapore della pasta, l’arancia ha un gusto intenso che ne viene sovrastato anzi è perfettamente valorizzato.

Ricetta pasta all’arancia

pasta all arancia

Ingredienti per 2 persone

  • 200 g di fusilli
  • 1 arancia
  • 1 bicchierino di whisky
  • 250 ml di panna fresca
  • 50 g di burro
  • 80 g di parmigiano
  • sale

Come preparare la pasta all’arancia

Spremete il succo dell’arancia.

Filtratelo con un colino e fatelo addensare in padella per 5 minuti.

 

Sfumate con il whisky.
Aggiungete la panna e cuocete 20 minuti.

Una volta cotta, versate la pasta nella padella con il condimento e fatela mantacare con il burro.

Infine unite il parmigiano e servite.

 

P.S. Con l’ormai imminente arrivo delle vacanze si ha voglia di leggere romanzi carini e leggeri. Vi consiglio allora i tre libri di Katherine Pancol:
  Gli occhi gialli dei coccodrilli
  Il valzer lento delle tartarughe
 Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì
Si tratta di una vera a propria trilogia incentrata sulla figura di Joséphine e sulle vicende che seguono al suo abbandono da parte del marito.
Joséphine è una donna fragile ed insicura, medioevalista specializzata nella storia del XII secolo in Francia, che dalla sera alla mattina si ritrova sola con due figlie.
Ma questi libri non parlano solo di lei. Parlano della sua famiglia, delle sue due figlie Zoè (introversa e dolce come la madre) ed Hortense (ambiziosa e tenace), della bellissima ed egoista sorella Iris, delle vicende di Antoine (il marito che l’ha abbandonata per un’altra) e di tantissime altre figure che ruotano nell’orbita di Joséphine.
Nel corso dei tre libri osserviamo tutti i personaggi crescere e farsi largo nel mondo, trovare un loro posticino ed una loro felicità.
La Pancol scrive molto bene, con leggerezza, i romanzi non scadono mai nel patetico ed anche nei momenti più duri ti lasciano con il sorriso sulle labbra.
Va detto che nel secondo e nel terzo ci sono delle trovate discutibili, ma nel complesso sono libri piacevoli e alla fine ci si affeziona ai personaggi.
Ve li consiglio quindi per una piacevole lettura estiva considerato soprattutto che finalmente sono usciti tutti e tre in edizione economica!!!!

Articoli simili

18 Commenti

  1. ne' la panna, ne' le arance sono estive, ma ho letto WHISKEY da lontano e mi son detta che questa ricetta deve essere un portento! sembra proprio deliziona!

  2. bel piatto interessante, io ho realizzato anche un buon risotto con gli agrumi e se ti va lo trovi sul mio blog. ti ringrazio per la tua visita e per il tuo commento. un caro saluto, peppe.

  3. Ciao Dani, questa pasta all'arancia è favolosa! Segno subito la ricetta, ho intenzione di farla al più presto! Mi sembra molto gustosa e poi c'è quella cremina data dalla panna che mi attira ancora di più, bravissima! 🙂 Interessante questa trilogia, ho scritto i titoli, appena vado in libreria magari prendo il primo e vedo come mi sembra! 🙂 Grazie per il consiglio, un bacione! 🙂

  4. all'arancia?!?????? non ci avrei mai pensato eppure… mi hai fatto venire una voglia tremenda!!! lo so, dovevo parlare dei miei mici nel post, ma sono incappata in quel bellissimo contest e ho rimandato il racconto bucolico a quello successivo 🙁 chiedo venia! baci

  5. Ciao Dani…grazie della visita e complimenti anche a te!! mi piacciono le tue ricette ne ho guardate qualcuna e mi hanno già dato qualche spunto…dovrò provare la vodka con il salmone e comprare lo snocciola olive…e complimenti per le tue letture…io non ho più il tempo per leggere un granchè per cui qualche consiglio lo accetto davvero volentieri!! a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.