fbpx

Frittelle di fiori di zucca

Nelle estati della mia infanzia le frittelle di fiori di zucca non sono mai mancate.

In Campania le cosiddette “pizzell’ e ciurill'” sono parte integrante della tradizione popolare e in estate non mancano in nessuna casa.

Del resto al sud nonostante il caldo estivo si frigge sempre con grande gioia.

I fiori di zucca

Comunemente vengono chiamati fiori di zucca sebbene vengona dalla pianta delle zucchine.

Ormai è possibile troverli tutto l’anno grazie alla coltivazione in serra. Ma sicuramente hanno tutto un altro sapore (e costo) nel loro periodo naturale (i mesi estivi) durante il quale la coltivazione avviene in pieno campo.

Sono estremamente delicati ed infatti vengono raccolti a mano. Ricordate che una volta acquistati si conservano in frigo al massino 1 o 2 giorni.

Sempre in virtù dello loro delicatezza sciacquateli e puliteli sono al momento della preparazione della pastella delle frittelle di fiori di zucca per evitare che si anneriscano.

Il segreto della pastella per frittelle di fiori di zucca

Premetto che la frittella di fiori di zucca è presente in varie forme e soprattutto con nomi diversi in più regioni.

La ricetta che uso io è quella della mia mamma ed appartiene alla tradizione campana.

Detto questo devo puntualizzare che in questa ricetta usare il termine pastella è improprio, perchè si tratta piuttosto di una vera e propria pasta lievitata.

E la differenza rispetto alle altre frittelle è proprio nell’utilizzo del lievito di birra.

Non spaventatevi però. Sebbene si utilizzi il lievito di birra la lievitazione delle frittelle con fiori di zucca sarà abbastanza veloce (non certo lunga come quella del pane o della pizza per intenderci), ma comunque sufficiente a rendere le frittelle morbide e leggere.

frittelle di fiori di zucca

La stessa tipologia di impasto delle frittelle di fiori di zucca qui in Campania lo si usa anche per le mitiche frittele di baccalà che la tradizione colloca su tutte le tavole natalizie. Ma si preparano spesso anche in estate. Del resto vi avevo avvertito qui abbiamo una passione per il fritto.

Ma per friggere non basta mettere su una pentola e versarci dentro dell’olio. Ci sono delle regole da seguire. Sono pochissime ed estremamente semplici.

La frittura il momento più importante nel fare le frittelle di fiori di zucca

Prima di tutto quando si tratta di fritto bisogna prestare grande attenzione all’olio prescelto ed alla sua temperatura.

Io consiglio sempre l’olio di semi di arachidi per il suo sapore neutro che non copre quello che si va a friggere.

Ottimo anche l’olio di oliva ma con un sapore molto deciso.

Da evitare assolutamente quello di semi di girasole che brucia già ad una temperatura di 130°. Cosa significa? Che raggiunta la temperaratura di 130° il grasso contenuto nell’olio di girasole comincerà a bruciare rilasciando sostanze cancerogene.

Invece per un fritto perfetto l’olio deve raggiungere i 165°.

Quindi l’olio di semi di archidi (che brucia intorno ai 230°) e l’olio d’oliva (che brucia a 240°) sono perfetti.

Vi lascio anche un suggerimento per le volte in cui andate di fretta e avete bisogno di fritelle pronte in un attimo.

In questo caso non vi resta che buttarvi su quelle allo stracchino e salsiccia oppure alle zucchine e feta. Se invece volete mangiare i fiori di zucca ma non avete voglia di friggere ve li propongo in versione più leggera ripieni al forno.

Ricetta Frittelle di fiori di zucca

frittella fiori di zucca

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di farina
  • 150 ml di acqua
  • 8 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 10 fiori di zucca
  • olio di semi di arachidi

Come fare le frittelle di fiori di zucca

1. Cominciate con il pulite i fiori di zucca. Togliete prima il pistillo al loro interno. Per farlo potrete tranquillamente aprirli poichè poi andranno spezzettati all’interno delle frittelle.

2. Recidete il gambo e poi sciacquateli mettendoli a bagno in una ciotola piena di acqua. Poi asciugateli (per non rovinarli metteteli prima in uno scolapasta e poi tamponateli delicatamente con un panno).

3. Mettete in una capiente ciotola la farina setacciata.

4. Aggiungete l’acqua e mescolate il composto con un cucchiaio per amalgamarla.

5. Unite poi il lievito sciolto in pochissima acqua tiepida.

6. Infine incorporate i fiori di zucca tagliati a pezzetti ed il sale.

7. Coprite il composto e mettetelo a lievitare per un paio di ore. Alla fine il suo volume dovrà essere raddoppiato.

come fare le frittelle di fiori di zucca

8. Scaldate l’olio per friggere e portatelo ad una temperatura di 165°.

9. Aiutandovi con un cucchiaio (la pastella sarà morbidissima) prelevate una piccola porzione di composto e fatela cadere nell’olio bollente.

10. Cuocete le frittelle di fiori di zucca per 3/4 minuti per lato.

frittelle fiori di zucca
Please follow and like us:

No Replies to "Frittelle di fiori di zucca"

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

    NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
    Instagram