Pasta radicchio e salsiccia con zucca

Premetto che sia io che l’Assistente ci siamo innamorati di questa pasta radicchio e salsiccia con zucca. I sapori si sposano a meraviglia, è davvero diventata uno dei miei primi preferiti!
Avevo in mente di fare una pasta con la zucca e la salsiccia, ma volevo renderla meno dolciastra, così ho pensato di aggiungere anche il radicchio per avere una nota amarognola che bilanciasse i sapori!

Poi mi sono messa a sbirciare un po’ su internet ed ho scoperto che non era certo un’idea originale, ma che già tanti l’avevano sperimentata. Ciononostante resta per me la soddisfazione di riuscire finalmente a creare degli abbinamenti in base ai sapori, riuscire ad orientarmi da sola per creare dei piatti che, per quanto non originali, sono comunque “farina del mio sacco”!
Ed infine l’ultimo aneddoto su questi piatto!
Dovete sapere che la prima volta che l’ho preparato e fotografato non mi ero resa conto di non aver inserito la memory card nella macchina fotografica… Immaginate il mio sconforto quando ho cercato di scaricare foto che non esistevano O_O
Però in questo modo ho avuto la scusa per rifarla!

L’ingrediente fondamentale per la nota amara: il radicchio!

Il radicchio è un ortaggio originario dell’italia settentrionale, precisamente del veneto.
E’ una varietà di cicoria rossa. che si presenta nella forma di una sorta di insalata dalla colazione rossa tendente al violaceo. La sua stagionalità va da ottobre sino a primavera inoltrata ed il nostro paese ne è il principale produttore nel mondo.
Non tutti sanno che le foglie del radicchio inizialmente sono verdi e diventano rosse con i primi freddi. Il radicchio può avere varie dimensioni e colore rosso, rosato variegato o verde.
Alcune varietà prendono il nome dalla città in cui hanno origine.
Radicchio di Chioggia con foglie tonde e arrotondate dal colore rosso e costa bianca. Nell’aspetto assomiglia molto ad un piccolo cespo si lattuga. E’ varietà utilizzata soprattutto cruda nelle insalate.
Radicchio rosso di Treviso con foglie più oblunghe, è meno amaro e più croccante e si presta particolarmente ad essere cotto.
Radicchio variegato di Castelfranco con foglie larghe ed arricciate ha una forma che ricorda una rosa ed un colore chiaro punteggiato di “schizzi” rossi.

Ricetta Pasta radicchio e salsiccia

pasta radicchio e salsiccia

Ingredienti per 2 persone

  • 1 scalogno
    150 g di zucca
    2 salsicce
    6 foglie di radicchio
    1/2 bicchiere di vino bianco
    olio evo
    sale
    pepe

Come fare la pasta radicchio e salsiccia

Tritate finemente lo scalogno a fatelo appassire in due cucchiai di olio a fuoco dolce per tre minuti.
Unite la zucca tagliata a cubetti e fate cuocere dolcemente per 15 minuti.
Unite la salsiccia e fatela rosolare. Salate e pepate.
Unite il radicchio e fate cuocere altri due minuti.

Sfumate con il vino e fate cuocere altri 5 minuti.

Una volta cotta la pasta fatela saltare con il condimento e aggiungete dell’acqua di cottura (della pasta) per amalgamare il tutto.
Amici miei questa ricetta ha travalicato l’Europa ed è finita dritta dritta nel blog del mio amico italoamericano Leonardo Ciampa
Passate a salutarlo!For the English version of this post, click here

Libri

Oggi vi parlo della mia ultima lettura “Se questi sono gli uomini” di Riccardo Iacona.

iacona

Sicuramente conoscerete l’autore, giornalista e conduttore del programma di Rai Tre “Presadiretta”.
Iacona è un giornalista che stimo profondamente, uno dei pochi a cui al giorno d’oggi interessa ancora la verità delle cose, a prescindere dalla destra e dalla sinistra, dal nord e dal sud. Ogni sua inchiesta è volta solo a mettere in luce la verità nel modo più oggettivo, senza inutile patos, senza alcuna demagogia.
E nello stesso stile è scritto questo libro che parla di “femminicidio”, di quel fenomeno che da sempre esiste ma che solo negli ultimi anni ha ricevuto il risalto che merita. La violenze perpetrate ai danni delle donne da parte degli uomini. Dai loro mariti, dai loro compagni, dai loro fratelli o padri.
Si parla tanto di questo tema di recente.
Ma devo ammettere che non avevo per me rimaneva una cosa astratta, un’idea. Con la sua inchiesta Iacona mette in luce qual’è la situazione nel nostro paese, cosa accade, cose viene fatto e soprattutto cosa non viene fatto per aiutare le donne.
E’ un inchiesta illuminante (come del resto mi capita di pensare ogni volta che guardo Presadiretta).

 Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2011-2013© Daniela Vietri – All Rights Reserved

Articoli simili

39 Commenti

  1. Ahah! E' successo anche a me tesoro.. ma con delle fotografie di una tesina che dovevo fare! Avevo fatto 4 ore di viaggio per farle.. e al ritorno sono stata così scema da accorgermi che avevo dimenticato la schedina!! Non credo d'aver pianto tanto come quella volta!! 😀 Questa pasta però meritava davvero di essere rifatta, una vera bontà! Stella.. come stai? Ti penso spesso. E ti mando un raggio di sole, anche se qui ha ripreso a nevicare copiosamente…
    I tuoi consigli letterari mi interessano sempre tanto. Ti voglio bene.

  2. Anche io abbino spesso zucca e salsiccia, ma non avevo mai pensato di aggiungere il radicchio. Credo sia un'idea davvero ottima, che comunque è tua e per questo ne devi essere fiera! Proverò di sicuro la tua ricetta.

    Riccardo Iacona piace tantissimo anche a me, spesso non usciamo per vedere presa diretta. Però non conoscevo questo libro. E' un argomento sta molto a cuore anche a me, bisogna diffondere queste informazioni, quindi grazie davvero per il suggerimento.

    Un bacione!

  3. Evviva la scusa per irfarla allora! buonissima, io non ho mai fatto ricette con radicchio e zucca ma sembra perfetto, dolce e amaro, poi il radicchio non è cos' semplice si usa anche nei dolci, dev'essere un'accippiata perfetta!!!! questa te la rubo! baci!
    ps: libro interessante, per me molto, cercherò in biblio…

  4. Oddio cosa mi hai fatto tornare in mente…avevo fatto un dolce strepitoso, avevo gente a pranzo, facio le foto e poi il dolce viene spazzolato. Quando gli amici se ne vanno vado per scaricare le foto e …. niente memory card:( un'incazzatura stratosferica!
    Ottima e gustosa questa pasta, brava come sempre!
    bacioni
    Alice

  5. Ciao tesorina 🙂 Adoro sperimentare e creare piatti in base al gusto, sia nel dolce che nel salato… poi ovvio, capita che uno crea qualcosa che già c'è ma chissenefrega no? 😀 Vuoi mettere la soddisfazione e il divertimento? 😀 Bravissima, questo abbinamento deve essere speciale, voglio provare al più presto, chissà che bontà! <3 Anche io stimo tantissimo Iacona, è davvero in gamba… mi hai fatto venir voglia di leggere questa inchiesta, grazie per il consiglio 🙂 Un forte abbraccio, buona giornata! :**

  6. Ah, che spettacolo Dani, se devo essere onesta io con zucca e radicchio ho fatto uno sformato tempo fa, ma non mi era mai venuto in mente di farci una pasta.
    Quindi, per me, sei stata originale ed illuminante 🙂
    Un abbraccio!!

  7. Ti dirò che i colori nel piatto sono invitantissimi..così come tutti gli ingredienti che lo compongono 🙂
    Un bacio grande grande !

    p.s. grazie per la recensione..sembra molto interessante

  8. me lo sto gustando con gli occhi questo piatto di farfalle alla zucca che con il radicchio l'hai reso particolare! e che colori poi!
    interessante il libro di Iacona….fa riflettere!
    bacioni e buona giornata

  9. Dani, questa pasta la faccio spesso anch'io perchè con la scusa della salsiccia riseco a far mangiare le verdure all'adolescente di casa ! Se ti può consolare: sapessi quanti dolci non pubblico perchè faccio foto orrende !

  10. mi piace molto questo abbinamento, bravissima!
    ps: non ho nessuna foto del nostro epico viaggio in moto a capo nord, perché mio marito si era dimenticato di inserire il rullino… altri tempi ma stessi problemi ;)))

  11. Bè, non credo che mangiarla due volte di seguito sia stato un gran sacrificio… e che bel tripudio di colori e sapori! Grande Iocona, riesce sempre a mettere in risalto problemi che spesso ci sfuggono.

  12. Accostamento di ingredienti favoloso e piatto davvero piacevole anche per gli occhi, oltre che per il palato! E che dire del colore del piatto che hai scelto? Davvero riuscito! Bravissima!
    Bacioni e buona domenica! 😉

  13. Sempre interessante leggerti, non ti arrabbi vero se ti dico che oltre la ricetta che è sempre una novità o una bontà vado subito sotto a vedere cosa ci hai riservato: libri, luoghi di viaggio, passeggiate romane…insomma meglio tu di Licia Colò! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.