| 

Crema di patate yogurt e salmone affumicato

Questa buonissima crema di patate yogurt e salmone affumicato l’ho trovata sul numero di Alice Cucina di questo mese.
Di solito compero giornali di cucina per trarne spunto e accumulo idee su idee nel mio quadernino. prendo poi spunto da ognuna di esse e le rielaboro.
Ma questa ricetta ha colpito subito la mia attenzione e mi sono affrettata a provarla.
Ho fatto proprio bene perchè è deliziosa, ha un retrogusto asprigno che mi fa impazzire ed è candidata a diventare uno dei miei must dell’inverno!
Del resto l’accostamento salmone patate è un classico, così come il salmone si sposa alla perfezione con yogurt o formaggi aciduli. Quindi il successo era indubbiamente garantito.
Se vorrete riscaldare le vostre serate con altre zuppe e vellutate sul blog trovate tante idee!

La Ricetta

crema patate yogurt

Ingredienti per 2 persone

400 g di patate
1 cipolla
300 ml di latte
300 ml di brodo vegetale
80 g di yogurt greco
100 g di salmone affumicato
1 cucchiaio di paprika dolce
olio evo
sale

Procedimento

Tritate grossolanamente la cipolla e fatela appassire in due cucchiai di olio.

Unite le patate tagliate a tocchetti e fatele insaporire un paio di minuti, poi salate.

 Infine coprite con il latte ed il brodo vegetale (per la ricetta vedi QUI) e fate cuocere per trenta minuti.

Frullate tutto con il miniprimer.

Aggiungete alla crema ottenuta la yogurt e il salmone tagliato a listarelle e rimettete sul fuoco per altri 5 minuti.

Completate con la paprika.

Libri

Dopo tanto parlare delle vacanze torniamo ai libri! Quest’estate mi sono dilettata con “Il ragazzo giusto” dell’autore indiano Vikram Seth (non ho fatto io la foto al libro perchè lo avevo preso in prestito in biblioteca e l’ho restituito).
Erano alcuni anni che mi ripromettevo di leggerlo ma ogni volta, vista la molte (1618 pagine), rimandavo.
Non lasciatevi trarre in inganno dal titolo, non è un libro d’amore. La scelta di quello che sarà il ragazzo giusto da sposare da parte di Lata e solo il liet motiv che vi accompagnerà per tutta la storia segnandone l’inizio e la fina. Ma questa non è solo la storia di Lata e delle scelte di vita che la stessa fa, combattuta tra tradizione e desiderio di libertà. E’ la storia di ben quattro famiglie imparentate tra loro i Mehra, i Chatterji, i Kapoor e i Khan che si muovono sullo sfondo dell’India poco dopo l’indipendenza dall’Inghilterra (il romanzo è ambientato nel 1952)  e la creazione del Pakistan voluto dalla Lega Musulmana. Un’India in cerca della sua indentità e piena di contraddizioni.
La varietà dei personaggi tratteggiata da Seth è incredibile e di ognuno l’autore riesce a cogliere innumerevoli sfaccettature. Si viene letteralmente trascinati in un altro mondo e risucchiati negli incredibili intrecci che legano queste persone.
Uno spaccato molto interessante dell’India e una storia davvero bella e coinvolgente.
Un libro perfetto da leggere dopo aver mangiato la crema di patate yogurt e salmone affumicato!

Articoli simili

26 Commenti

  1. Grazie per il suggerimento letterario che apprezzo tanto e.. grazie per questa crema dal sapore nordeuropeo, davvero da provare: ti è uscita benissimo cara! 🙂 Un bacione a te e ai micioli! 🙂

  2. ciao Dani..per il libro..l'ho letto tempo fa ed è tra gli autori indiani che più mi piacciono insieme alla Jhabvala..per la ricetta vedo che anche tu continui ad avere il mare nel cuore…ahhhh quanta bontà

  3. Ricetta super gustosa e nutriente. Perfetta per quando, finalmente, inizierà l'autunno con il primo freddo.
    Il libro sembra molto bello e complimenti per come sei riuscita a riassumere un librone così rendendolo interessante in poche righe. Io sono un'affezionata lettrice di libri turchi, arabi ed orientali in generale. Mi piace conoscere le usanze di altri popoli e capire cose che, a prima vista, a noi possono apparire strane. Questo libro perciò mi ispira molto. Un abbraccio, Elle

  4. Mi immagino benissimo il sapore della ricetta e mi viene voglia di provarla.. Con quei bei pezzetti di salmone, chissà che meraviglia di gusto!
    E' stata un'estate di letture anche per me (a così tante pagine in un solo libro però non sono arrivata!)
    Un bacione, a presto:**

  5. in nautunno adoro le cerme, le mangerei tutte le sere, soprattutto se appaiono vellutate come questa! poi se non c'è solo verdura ma qualcosa di sfizioso in più, come il salmone, diventano speciali!

  6. Tesoro questa crema mi ha conquistata!!! Adoro il salmone e così non l ho mai provato!!! Anche io ho un quaderno per le ricette e questa va a finire li:)
    Grazie per il suggerimento del libro a me piace leggere e conoscere le usanze di altri paesi.
    Volevo ringraziarti di cuore per il tuo commento perché li senti sincero e mi da forza per il mio cammino:)
    Un bacione

  7. Ciao holetto il tuo commento che dici che vai a Budapest, salutamela ho fatto il viaggio di nozze nel paese che ha dato i natali a mia nonna. Buon viaggio.
    Crema gustosa questa mi piace yougurt e patate

  8. una bella ricetta 🙂 anch'io prendo spunto dalle riviste di cucina .. alimentano la mia creatività nella realizzazione dei piatti e accostamento degli ingredienti. Il libro deve essere molto bello.. il tuo commento mi ha incuriosita. adesso sto leggendo un libro di storia (1746pag)prestatomi da un amico però lo appunto sull'agendina 😉

  9. buonissima questa zuppa! davvero golosa e saporita! brava!

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi 🙂
    da poco ne ho uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!

    a presto,
    Michela

  10. Cavolo mi ero persa questa zuppa. Non vedo l'ora arrivi l'inverno solo per cimentarmi di nuovo con le mie zuppe calorose 🙂 questa la segno da provare, che l'aggiunta di yogurt e salmone mi ispira proprio "assaje"

  11. Ciao cara come stai?;-) Concordo con la bontà della zuppa, io ho imparato a mangiarle grazie a mio figlio: quando ho vissuto a Riga in Lettonia era normale mangiare zuppe come questa. Loro hanno un salmone favoloso e lo yogurt lo mettono ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.