Involtini di pollo con pere williams

Sola soletta a casa ho deciso di prepararmi degli involtini di pollo con pere williams.
Il povero Assistente è di nuovo all’estero per lavoro (stavolta a Dublino) e qui a casa è scoppiata  “l’anarchia felina”. Purtroppo la scala dei rapporti di forza in casa prevede all’apice della piramide l’Assitente (anche se poi lui si sente una mia “vittima” :P) poi i gatti ed alla fine IO! In mancanza dell’Assistente i gatti sono pienamente consapevoli di poter fare ciò che vogliono, e lo fanno…
Dopo la prima serata trascorsa alla loro mercè, stavolta sono tornata agguerrita (più o meno) e determinata a preparami una super cenetta (per riempire la mia solitudine almeno con il cibo – quanto mi piace l’essere melodrammatica, del resto sono cresciuta a pane e “Via col vento”).
Così, mentre loro (n.d.r. i gatti) gozzovigliavano in soggiorno, io mi sono preparata questi gustosissimi involtini. Come sapete mi piacciono i sapori contrastanti, ma qui con l’uso delle williams il contrasto non è netto ma molto piacevole!
E poi la frutta con le carni bianche da sempre ottimi risultati. Vi consiglio di provare anche le mia polpette di tacchino ripiene di prugne. Una vera delizia!

Ricetta Involtini di pollo con pere

 Ingredienti per 2 persone

  • 1 petto di pollo
  • 1 pera williams
  • noce moscata
  • 20 g di parmigiano
  • 30 g di burro
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • farina
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchierino di brandy
  • pepe
  • sale

 Preparazione

Sbucciate la pera, dividetela in spicchi (eliminando il torsolo) spolverizzatele con un pizzico di sale, la noce moscata, il parmigiano ed il pepe. Lasciatela marinare 10 minuti coperta.

Tagliate il petto di pollo in fette e battetele (prima di farlo coprite la carne con della carta da forno per evitare che si rovini)

Sistemate al centro della carne gli spocchi di pera con il loro condimenti e legateli con dello spago (per il procedimento guardare qui). Ma potete sigillarli anche con degli stuzzicadenti 😉

 

Fate sciogliere il burro in una padella, unite l’olio e poi rosolatevi gli involtini di pollo (che avrete salato e infarinato).

 

Una volta “colorati” su entrambi i lati unite il vino e fate sfumare.

Quando il vino sarà completamente evaporato unite il brandy e lasciate cuocere altri 2 minuti.

 

La cottura del pollo è sempre infingarda, quindi per sicurezza io ho ultimato la cuttura in forno a 200° per 5 minuti.

 

Nel frattempo ho deglassato il fondo di cottura della padella, cioè ho unito 100 ml di vino bianco, staccando le crosticine che si erano formate sul fondo, e ho portato avanti la cottura sino a scioglierle completamente. Questa salsina l’ho usata per insaporire gli involtini.

 

P.S. Bimbo e Susi si vogliono tanto bene. Quando mi giro li trovo sempre insieme ^_^

 

Articoli simili

7 Commenti

  1. ne so qualcosa anch'io di anarchia felina… quando non c'è mio marito è il delirio gattesco!! troppo furbi sono 😉
    bellissimi i tuoi involtini, e siccome adoro l'abbinamento carne-frutta, ce ne metterei due di pezzi di pera!!
    un bacio e buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.